Voce di Napoli | Navigazione

Giuseppina Giugliano, la bidella pendolare: “Sconvolta non esce di casa”

Giuseppina Giugliano non uscirebbe più di casa dopo che il racconto fatto al Giornale è praticamente diventato virale. La storia della bidella pendolare 29enne, chiamata erroneamente Giuliano, che ogni mattina parte da Napoli per raggiungere il liceo Boccioni di Milano dove è collaboratrice scolastica, ha suscitato molto scalpore.

Giuseppina, la bidella “barricata in casa”

La 29enne è stata accusata di aver raccontato una serie di inesattezze, tra queste non solo il prezzo del carnet Italo, a detta sua pagato 400 euro, ma anche il fatto che si sarebbe assentata per un lungo periodo da scuola, avendo preso un congedo. Accuse cui la giovane bidella ha risposto spiegando di aver avuto la bronchite e di essere rientrata subito dopo le feste.

Sempre Il Giornale afferma che la ragazza sarebbe sconvolta dal clamore che ha ricevuto la sua storia, non si aspettava tanti attacchi. Si sarebbe barricata in casa “sconvolta per l’odio che la sua storia ha suscitato“.