Ultimo aggiornamento mercoledì, 07 Dicembre 2022 - 11:38

Mamma travolta da un camion con la figlia di 2 anni: morta per salvarla

News
24 Novembre 2022 07:53 Di redazione
2'

Passeggiava sul marciapiede con la figlia di 2 anni nel passeggino quando un camion l’ha travolta in piena. Dopo tre settimane in ospedale la donna è stata dichiarata morta, la piccola invece è sopravvissuta. Aveva 30 anni Rebecca e, proprio per salvare la figlia, si è sacrificata e ha perso la vita. A raccontare tutto è stata una testimone oculare che ha visto la donna allontanare il passeggino proprio qualche secondo prima che il camion la travolgesse.

Mamma muore ma salva figlia di 2 anni: il racconto

La notizia arriva dal Regno Unito, ma ha fatto il giro del web. Lo strazio è avvenuto il 22 settembre scorso a Willingham nel Cambridgeshire, ma solo nei giorni scorsi il marito di Rebecca ha trovato la forza di raccontare la storia ai media locali. “Io ero impegnato col lavoro, ma non ricevendo risposta alle mie chiamate, mi sono preoccupato e ho chiesto al padre di Rebecca di controllare se fosse tutto ok. La polizia poi gli ha detto che c’era stato un incidente e che era stata trasferita in elisoccorso in ospedale”, ha raccontato.

I medici hanno provato a salvare la donna ma il trauma cranico era tropo esterno e dopo tre settimane, lo scorso 16 ottobre è morta all’Addenbrookes Hospital di Cambridge. L‘uomo alla guida del camion, un 67enne, è stato arrestato e rilasciato su cauzione, non ha nemmeno prestato soccorso dopo lo schianto. “Rebecca era letteralmente devota a nostra figlia – ha aggiunto Chris -. Avrebbe fatto qualsiasi cosa per lei. La bambina mi chiede sempre di lei, io ho cercato di spiegarle che la mamma ora è una stella, ma non riesce ancora a comprendere quanto è successo. Piange molto, soprattutto la notte”. Poi ha detto: “Per me Rebecca era la luce nelle notti più buie, la mia roccia quando inciampavo e la mia migliore amica. Mi ha reso una persona migliore, perché vedeva il mio potenziale quando io non potevo”.

LEGGI COMMENTI