Ultimo aggiornamento venerdì, 30 Settembre 2022 - 17:13

Prende a pugni e con la sedia la compagna e poi rapisce il figlio di 4 anni: “Sei una poco di buono”

Cronaca
21 Settembre 2022 15:34 Di Fabiana Coppola
1'

Dagli insulti, alle minacce, alle botte: così, dopo l’ennesima lita, una donna è stata presa a botte dal compagno di 42 anni. Si sfiora la tragedia in una casa di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli.

L’uomo ha tirato prima un pugno in faccia alla compagna e poi l’ha colpita con una sedia con una violenza enorme, davanti agli occhi del figlio di 4 anni. La vittima, dopo esser
caduta al suolo tumefatta, ha avuto la forza di comporre 112 sul tastierino del cellulare. Intanto, il 42enne è scappato via mentre il bimbo piangeva.

Pochi minuti più tardi i carabinieri della sezione di radiomobile di Giugliano era sotto casa. L’uomo era ancora lì con il piccolo in auto. Il42enne è finito in manette ed è ora in una cella del carcere di Poggioreale. Il bambino è invece tornato tra le braccia della madre che ha rifiutato l’intervento dei medici.

Prende a pugni e con la sedia la compagna e poi rapisce il figlio di 4 anni
LEGGI COMMENTI