Ultimo aggiornamento sabato, 25 Giugno 2022 - 12:07

Il boato, la frana e il cantiere della metro: perché c’è stato il crollo a Poggioreale

Perché c'è stato il crollo al cimitero di Poggioreale. La Procura di Napoli ha disposto il sequestro dell'area. Attività sospese e cimitero chiuso

Cronaca
5 Gennaio 2022 13:59 Di redazione
2'

Gravissimo quanto accaduto questa notte al cimitero di Poggioreale per il crollo verificatosi durante i lavori della metropolitana alla galleria sotterranea al cimitero. Sono rilevanti i danni che subisce il Comune: adesso pretendiamo la messa in sicurezza immediata dei luoghi e la salvaguardia dei resti all’interno del cimitero“.

Perché c’è stato il crollo al cimitero di Poggioreale

Lo dichiara l’assessore alla Mobilità del Comune di Napoli, Edoardo Cosenza, commentando il crollo dell’ala di un edificio all’interno del cimitero di Poggioreale, con il danneggiamento di oltre un centinaio di loculi.

Nei pressi di quell’area del cimitero monumentale di Poggioreale sono in corso i lavori per il completamento della linea 1 della metropolitana di Napoli. Una delle nuove fermate sarà situata nell’emiciclo antistante l’ingresso del cimitero di Poggioreale.

Perché c’è stato il crollo al cimitero di Poggioreale: il sequestro dell’area

La Procura di Napoli ha intanto aperto un fascicolo sul crollo avvenuto la scorsa notte all’interno del Cimitero di Poggioreale. Il pm ha disposto il sequestro dell’area interessata. L’Assessorato ai cimiteri del Comune di Napoli rende noto che resteranno chiusi gli accessi all’utenza del cimitero, che è così interdetto al pubblico. Le operazioni di polizia mortuaria all’interno del Cimitero monumentale sono sospese fino alla giornata di sabato 8 gennaio inclusa.

Perché c’è stato il crollo al cimitero di Poggioreale: il video

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati