Ultimo aggiornamento venerdì, 07 Maggio 2021 - 23:34

Denise Pipitone, riaperto il caso: depistaggi ed errori nell’inchiesta, c’è la svolta

Cronaca
3 Maggio 2021 19:04 Di redazione
2'

Si apre un nuovo scenario sul caso Denise Pipitone. La Procura di Marsala torna a indagare sul caso della bambina sparita da Mazara del Vallo il primo settembre nel 2004, a quattro anni. Nei giorni scorsi si sono susseguiti numerosi colpi di scena su un giallo mai risolt

L’ex pm Maria Angioni, che all’epoca indagò sul caso e che ora è giudice a Sassari, ha fatto alcune rivelazioni in tv , che hanno gettato nuove ombre sulla vicenda. L’obiettivo dei magistrati di Marsala, adesso, è capire se ci sono stati depistaggi o errori nell’inchiesta. Nell’ambito dell’inchiesta oggi è stata sentita come persona informata sui fatti.

Intanto mercoledì sera alle 20,30, in piazza della Repubblica a Mazara del Vallo ci sarà la fiaccolata «Insieme per Denise». L’iniziativa del Comune si terrà con la partecipazione di Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise, e dell’avvocato Giacomo Frazzitta che da 17 anni assiste la famiglia della bimba scomparsa. “Abbiamo chiamato a raccolta scuole, associazioni e cittadinanza con l’obiettivo di testimoniare la nostra solidarietà a Piera e Piero e per chiedere con forza Verità per Denise. Confidiamo nella partecipazione pur nel rispetto delle prescrizioni antiCovid”, ha detto il sindaco Salvatore Quinci.

LEGGI COMMENTI