Ultimo aggiornamento mercoledì, 24 Febbraio 2021 - 20:52

Un Napoli spento in Andalusia, battuto dal Granada 2 a 0

Calcio Napoli
18 Febbraio 2021 23:01 Di redazione
2'

Un brutto Napoli si smarrisce in Andalusia e rischia di compromettere il cammino in Europa League. La squadra di Gattuso perde 2-0 all’Estadio Nuevo Los Carmenes contro un Granada compatto e cinico e giovedi’ prossimo servira’ una complicata rimonta per conquistare il pass per gli ottavi. Fuori dalla Coppa Italia e con la sconfitta in Supercoppa Italiana sul groppone, per i partenopei l’uscita prematura dall’Europa sarebbe un altro macigno in una stagione fin qui troppo a intermittenza per le ambizioni di De Laurentiis e di tutti i tifosi.

Napoli battuto a Granada

L’andata dei sedicesimi contro gli spagnoli non inizia nel migliore dei modi e fin dalle battute iniziali gli azzurri, ancora privi di diversi titolari tra cui Manolas, Koulibaly e Mertens e imbottiti di Primavera in panchina, approcciano con timidezza e consentono ai padroni di casa di rendersi pericolosi con delle folate offensive. La rete del vantaggio degli andalusi arriva al 19′ dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto corto: Kenedy crossa in mezzo e sul secondo palo si materializza Herrera, che beffa un disattento Di Lorenzo e devia in rete.

I ragazzi di Gattuso patiscono il colpo e dopo appena due giri di lancette arriva il raddoppio del Granada. La rete di Kenedy arriva a conclusione di un contropiede perfetto scaturito da un pallone gestito male dai partenopei sulla trequarti offensiva ed e’ un duro uno-due difficile da digerire. La reazione tarda ad arrivare e soltanto nel secondo tempo il Napoli prova a spingere sull’acceleratore per segnare almeno un gol che sarebbe stato importante in chiave ritorno al Maradona. Zielinski, entrato nella ripresa, prova a movimentare un po’ le trame di gioco, ma l’unica occasione vera e’ sulla testa di Rrahmani che pero’ anticipa di fatto Osimhen, meglio posizionato, e non trova lo specchio della porta in inserimento. Il risultato, dunque, non cambia e al fischio finale del russo Karasev il punteggio e’ di 2-0. Al ritorno servira’ una prestazione di tutt’altro tenore da parte degli azzurri, chiamati a vincere con tre gol di scarto per ribaltare l’esito del doppio confronto.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati