Ultimo aggiornamento sabato, 24 Ottobre 2020 - 00:47

Maurizio di Mauro riceve il Premio Sepe e lancia l’allarme: “Ci battiamo contro nemico invisibile”

Salute
17 Ottobre 2020 17:57 Di redazione
2'

Maurizio di Mauro, direttore generale dell’Azienda dei Colli (da cui dipende il Cotugno) ha fatto il punto sulla situazione dei contagi in Campania. In occasione del Premio Sepe è tornato a parlare di quanto sta accadendo.

Le parole del direttore generale dell’Azienda dei Colli

Prima ha dedicato il premio ricevuto a tutti gli operatori sanitari: “Giro questo riconoscimento a tutti gli operatori della mia azienda e a tutti gli operatori della Sanita’ della Campania”.

Poi ha spiegato: “Ci stiamo battendo contro un mostro invisibile che purtroppo sta lasciando dei segni – ha affermato – Siamo in una fase in cui nella Regione c’e’ un notevole incremento del numero dei contagi, noi siamo in trincea da sempre”.

“Questo premio per me è una botta di ossigeno – ha concluso – da trasfondere agli operatori, medici, infermieri e tutti quelli che si stanno battendo dalla mattina alla sera per assistere tutti gli ammalati e dare loro la migliore qualita’ di vita”.

LEGGI ANCHE: IL BOLLETTINO DI QUESTO SABATO IN CAMPANIA

In merito alle misure restrittive previste dalle ultime ordinanze regionali ha detto: “Condivido pienamente la posizione del presidente De Luca, penso che queste restrizioni siano fondamentali”.  “Abbiamo il problema della facilita’ del contagio di questo virus – ha affermato – Tanti asintomatici che circolano tra di noi, questa diffusione del contagio che purtroppo ha innalzato anche la media dell’eta’ delle persone che vengono contagiate, generando anche patologie abbastanza serie”. “Tanto e’ vero che nei nostri ospedali abbiamo purtroppo pazienti intubati in sub intensiva e altri pazienti con criticita’ – ha aggiunto – La polmonite interstiziale, quelli che sono ricoverati, ce l’hanno quasi tutti”.

 

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati