Ultimo aggiornamento mercoledì, 30 Settembre 2020 - 18:40

Giuseppe Vesi sotto attacco dopo il video: “Ho paura per me e i mie fratelli, non esco di casa”

News
15 Settembre 2020 20:56 Di redazione
2'

Non si immaginava che un video girato su Instagram potesse alzare un simile polverone social ma anche mediatico. Giuseppe Vesi che ha subito chiesto scusa dopo la pubblicazione di un filmato in cui ha fatto un paragone “equivoco” tra Napoli e Milano, è intervenuto nel programma La Radiazza di Gianni Simeoli per spiegare la sua posizione.

Giuseppe Vesi interviene sulla polemica nata dopo il video

Il noto pizzaiolo napoletano si è detto molto preoccupato per le minacce che lui e i suoi fratelli nei locali del centro storico starebbero ricevendo dopo il video che non è piaciuto a tanti napoletani. “Io sono mortificato.I miei fratelli sono avvelenati con me, mi hanno tolto il saluto. Le mie pizzeria sono al Vomero e sul lungomare, loro invece stanno al centro storico e stanno subendo più attacchi di me perché stando lì passano persone, sputano sulle vetrine. Voglio dire una cosa: non ci attaccate violentemente perché veramente io sto chiuso in casa e non esco più perché ho paura. I miei fratelli stanno soffrendo perché questa cosa l’hanno subita“. 

Dopo aver anche spiegato che l’auto in cui si riprendeva – gesto criticato perché apparso a detta di molti da “sborone” – è a noleggio, ha rivolto un appello a tutti gli ascoltatori per bloccare questo polverone: “Io non so che fare per fermare questo attacco mediatico; se pure non mi volete perdonare, almeno fermate questo attacco mediatico che sta facendo del male ai miei dipendenti, ai miei fratelli e a me. In 54 anni ho sempre rappresentato Napoli e la napoletanità ovunque, ho litigato all’estero, perché ci odiano dappertutto“. 

giuseppe vesi
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati