Ultimo aggiornamento mercoledì, 05 Agosto 2020 - 09:33

Rapina in casa a Posillipo, ladri legano la colf e portano via tutto

Cronaca
31 Luglio 2020 11:11 Di redazione
2'

Paura a Posillipo, dove una banda di malviventi ha messo a segno una rapina in un appartamento. I tre ladri hanno agito poco dopo le otto di sera. Nascosti dal passamontagna si sono intrufolati in un appartamento, hanno immobilizzato l’unica persona presente in casa: una donna georgiana di 33 anni che lavora nell’appartamento come colf e hanno sottratto tutti gli oggetti di valori presenti all’interno dell’appartamento.

La casa in cui è avvenuto il furto appartiene ad una famiglia di professionisti che vivono al piano rialzato di un condominio di via Villanova, al civico 29. I ladri dovevano essere a conoscenza del fatto che all’interno avrebbero trovato solo la governante. I malviventi sapevano le abitudini dei residenti. Non a caso i proprietari erano appena partiti per Foggia, diretti ad un funerale.

La giovane donna ha vissuto momenti di vero terrore: è stata legata mani e piedi ad una sedia con dei cavi di fili elettrici, e minacciata dai banditi.

Stando ad una prima stima la rapina ammonterebbe a circa 200mila euro tra contanti, gioielli e altri valori custoditi in casa. Un colpo da professionisti, che  avrebbero agito grazie a soffiate e informazioni di qualcuno che conosceva non solo lo stato dei luoghi, ma anche gli abitudinari movimenti dei proprietari.

Su questo punto stanno lavorando gli uomini della Squadra mobile di Napoli. Si sta cercando di capire chi possa aver fornito tutte le informazioni personali ai delinquenti.

A scoprire e soccorrere la colf sono stati i poliziotti del commissariato Posillipo, dopo l’allarme dato dagli stessi proprietari rientrati a casa. Gli agenti, hanno trovato la colf legata sul terrazzino di casa.

La cameriera, dopo essere stata liberata, è stata trasportata in ospedale, al Fatebenefratelli per le escoriazioni riportate ai polsi e alle caviglie con i fili elettrici, p in stato di choc. Poco dopo è stata dimessa.  Sul posto la Scientifica ha acquisito le immagini degli impianti di videosorveglianza di alcuni palazzi della zona, per risalire ai malviventi.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati