Ultimo aggiornamento martedì, 26 Gennaio 2021 - 20:25

Bufera sul neomelodico Gino Ferrante, si difende: “Io parlo in faccia, in un testo so quello che scrivo”

Cronaca
27 Luglio 2020 16:49 Di redazione
2'

Il post del cantante neomelodico Gino Ferrante ha fatto scalpore diventando virale. Il cantante, alla ricerca di comparse per il videoclip della sua canzone Nun se po’ credere, ha pubblicato sulla sua pagina facebook un’inserzione che ha suscitato molte polemiche e reazioni.

“Siamo in cerca di ragazzi e ragazze per il nuovo video del brano ‘Nun se po’ credere’ (continuo del brano ‘A società’). Preferibilmente con mentalità mafiosa e con voglia di riprese sanguinose, sparatorie, pronti per spostamenti internazionali per scene.” Queste le parole del neomelodico.

Il consigliere Francewco Emilio Borrelli ha duramente attaccato il post, comemntando: “Ci hanno fatto notare queste righe scioccanti, siamo all’assurdo. Non comprendono le conseguenze delle loro azioni e ingaggiano consapevolmente alla criminalità organizzata. Un pessimo esempio per centinaia di ragazzini che ascoltano tali brani.”

Gino Ferrante ha voluto replicare, dichiarando sulla sua pagina facebook: “Buongiorno…scusatemi tutti, il post che ho messo riguardo il video, quando ho scritto mentalità mafiosa è stato capito male. Chi mi conosce bene lo sa”.

Inoltre a Il Mattino, il cantante ha precisato: ” Se Gomorra ha tutti questi permessi perché noi di Secondigliano non possiamo esprimerci in modo chiaro? Voglio fare un cortometraggio su questo brano che sia realistico quanto Gomorra..Queste grandi produzioni sono venute a Secondigliano a girare. Adesso la gente di Secondigliano deve essere protagonista di scene girate a casa propria. Non dobbiamo essere tagliati fuori solo perché non apparteniamo a grandi produzioni. I lettori sono liberi di interpretare quello che viene scritto sui social. Io sono di un quartiere molto criticato di Napoli, sono nato e cresciuto a Secondigliano. Non posso non parlare di ciò che esiste nella mia zona.”

Così si difende dalla critiche Gino Ferrante. Qualche giorno fa anche Nino Liberti, un altro cantate neomelodico, ha avuto problemi per il testo di una sua canzone.

IL POST DEL CANTANTE:

 

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati