Ultimo aggiornamento domenica, 12 Luglio 2020 - 23:55

Fase 2: De Luca, incredibile esclusione ex zone rosse

News
21 Maggio 2020 15:26 Di Verdiana Perrotta
2'

Incredibile decisione da parte del Governo. E’ sconcertante che si sia solo immaginato di escludere le ex zone rosse (Vallo di Diano, area Ariano Irpino) dal Fondo dedicato alle aree colpite gravemente dell’emergenza Covid. Chiediamo che si corregga immediatamente questa disposizione da parte del Governo”.

Lo dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in merito alle ex zone rosse escluse dal fondo Covid.

ELEZIONI REGIONALI –

Nel Cdm in programma oggi alle 18 si affronterà anche la questione della data del voto alle regionali 2020, sulla quale è in corso una interlocuzione tra maggioranza, governo e presidenti delle regioni interesate. La data per tornare alle urne sembra essere stata individuata nel weekend del 12-13 settembre“Al massimo – spiega una fonte di governo all’Adnkronos – si vota a fine settembre, ma l’ipotesi più accreditata è per il weekend di metà mese. Al 90% si vota il 12-13″. Le Regioni che torneranno al voto nel 2020 sono Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Veneto e Valle d’Aosta. Con un dl ad hoc, causa emergenza Covid-19, la scadenza delle amministrazioni regionali interessate è stata prorogata di 3 mesi, “ma a metà settembre verranno rinnovate”, indicano più fonti di governo.

ZONA ROSSA –

Nell’ultima ordinanza firmata da Vincenzo De Luca nella serata di mercoledì, la numero 49, il presidente della Regione ha prolungato il periodo in cui il comune di Letino, in provincia di Caserta, resterà zona rossa fino al 27 maggio.

L’ultima ordinanza di Vincenzo De Luca

Una decisione comunicata all’interno del provvedimento con cui De Luca ha stabilito l’apertura di ristoranti e pizzerie senza limiti di orario e quella di pub, bar, gelaterie ed altri locali legati alla movida fino alle 23.00. Riapriranno questo giovedì ma con una distinzione d’orario.

LEGGI ANCHE: BOLLETTINO CONTAGI IN CAMPANIA

Clicca qui per leggere l’ordinanza completa.

Nessun limite orario per la ristorazione, stop alla movida: l'ordinanza di De Luca
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati