Ultimo aggiornamento giovedì, 13 Agosto 2020 - 18:06

Coronavirus a Napoli, marito e moglie positivi: lui ricoverato, lei muore

Cronaca
26 Marzo 2020 10:21 Di redazione
2'

Il racconto di Anna, la figlia della coppia di Napoli, è drammatico: marito e moglie erano risultati positivi al coronavirus ma solo uno dei due era stato ricoverato. Il padre, come ha raccontato Anna a Fanpage, è stato accolto in ospedale, mentre sua madre dopo pochi giorni è morta. Dopo il decesso le è stato effettuato il tampone: era positiva. Avevano gli stessi sintomi, ma non si sa per quale motivo, il marito ha avuto un trattamento diverso. Anche Anna e il marito, insieme al figlio di 15 mesi, sono in attesa di fare il tampone.

“Hanno presentato entrambi i sintomi nello stesso periodo: febbre alta, ma pensavamo a una normale influenza, anche perché la diffusione del Covid-19 a Napoli era ancora esigua”. Il racconto di Anna è straziante: mamma e papà hanno contratto un virus ma hanno ottenuto cure diverse.

Marito e moglie di Napoli, infatti, nonostante presentassero gli stessi sintomi non hanno avuto lo stesso trattamento: l’uomo, positivo al coronavirus, è stato ricoverato in ospedale in terapia intensiva, mentre la donna è deceduta qualche giorno dopo. In seguito, le è stato fatto il tampone: era positiva.

Lo scorso 17 marzo, racconta ancora Anna, quando la coppia arriva al Cotugno viene accolta in questo modo: “Nella tenda pre-triage dell’ospedale, la temperatura di mia mamma è di 39.8, mentre quella di mio padre è di 37”. All’uomo viene fatto il tampone, alla donna invece nulla. Il 19 marzo arriva l’esito del tampone del padre: positivo. Un elicottero lo trasferisce in ospedale. “Dopo 4 ore in giro per gli ospedali, perché non c’era posto, mio padre viene ricoverato all’Ospedale del Mare: viste le sue condizioni viene intubato in Terapia Intensiva”.

Il 25 marzo, infine, le condizioni della madre di Anna peggiorano nettamente: accusa problemi respiratori e inizia a perdere lucidità.

“Mio marito chiama l’ambulanza, ma gli rispondono che una donna di 55 anni non può avere problemi respiratori”. All’arrivo in ospedale, la donna è già in arresto cardiaco e morirà poco dopo.
Coronavirus in Campania, il numero dei contagi sale a

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati