Ultimo aggiornamento martedì, 31 Marzo 2020 - 22:45

Coronavirus in Campania, la storia di Daniele, giovane infermiere positivo: “L’ho contratto lavorando”

Storie
25 Marzo 2020 16:54 Di redazione
2'

Negli ultimi giorni si sente spesso parlare degli angeli che sono nelle corsie d’ospedale durante quest’emergenza del Coronavirus. Dei tanti infermieri che fanno turni estenuanti, correndo il rischio di contrarre il virus.

Uno di loro è Daniele, giovane infermiere di Teverola, in provincia di Caserta, che ha scoperto di aver contratto il Coronavirus. E’ stato lui stesso a raccontare la sua storia su Facebook, dicendo di essere uno dei contagiati di cui aveva parlato il sindaco e di voler essere uscito allo scoperto per raccontare la sua storia.

LEGGI ANCHE: DE LUCA INVIA LETTERA AL GOVERNO

In un lungo post su Facebook Daniele ha detto di aver contratto il Coronaviurs a lavoro.

“Uno dei due casi positivi al COVID-19 comunicati dal Sindaco del Comune di Teverola, sono io. Lo dico perché tengo a precisare che, sicuramente, l’ho contratto durante il mio lavoro, da infermiere. Giornate intere a lavorare, fino alla fine senza i dovuti DPI in quanto assenti in tutte le aziende ospedaliere. E mi dispiace non poterlo più fare per un po’. Perché sarà solo per un po’!

Sto bene, al momento, ma tengo a precisare, anche per tranquillizzare tutti coloro che si “preoccupano”, quando basterebbe stare semplicemente a casa e rispettare le disposizioni vigenti senza necessariamente fare i detective, che nell’ultimo periodo, consapevole dell’emergenza (in quanto infermiere) ho eliminato tutti i contatti. Sono stato in isolamento, anche dalla mia famiglia. Sono stato responsabile, ma il fato, a quanto pare, non è stato buono con me. Ringrazio anche il Sindaco, Tommaso Barbato, per aver sin da subito, datomi tutte le informazioni e l’aiuto necessario. Ringrazio i miei amici e niente… andrà tutto bene”. 

Coronavirus in Campania, la storia di Daniele, giovane infermiere positivo: "L'ho contratto lavorando"
LEGGI COMMENTI