Ultimo aggiornamento giovedì, 27 Febbraio 2020 - 08:52

Botta e risposta tra Borrelli e Man of reality: “Chi predica bene, razzola male”

Napoli Città
13 Febbraio 2020 16:54 Di redazione
4'

Lite tra Francesco Emilio Borrelli e Federico d’Agostino, conosciuto con il nome Man of Reality, noto influencer. Tutto è iniziato da un video pubblicato da quest’ultimo, simile a quello che aveva condiviso qualche giorno fa Tony Colombo, in cui è ripresa la madre del consigliere regionale dei Verdi fare un controsenso con la sua auto.

L’accusa del cantante e di d’Agostino è che Francesco Emilio Borrelli predicherebbe bene, ma razzolerebbe male. Il consigliere non ha perso tempo a rispondere all’influencer, spiegando ai suoi follower che si tratta di una persona che avrebbe parentele poco raccomandabili. A detta di Borrelli, infatti, il padre e lo zio di Man of Reality sarebbero stati in carcere per aver ucciso una persona, mentre il fratello sarebbe imparentato con persone legate alla criminalità organizzata. Si legge nel suo post:
Indovina chi? Facciamo un gioco. Indovinate chi è colui che mi attacca da giorni perché mia madre ha fatto con il suo motorino e con la sua Panda un tratto di strada sotto casa sua in contromano? Indovinate chi è colui che sostiene che non potrei fare nessuna battaglia per la legalità visto che mia madre ha fatto questa infrazione (ripresa e seguita da persone che però non l’hanno denunciata o chiamato la polizia ma hanno preferito fornire a Tony Colombo e quest’altro personaggio i video) per la quale ho chiesto che vanga punita severamente.  – ha scritto Borrelli nel suo post – Avete indovinato? Adesso indovinate chi è il protagonista di questo video di qualche tempo fa, dove affranto per le accuse di alcuni cittadini afferma che non può certo essere data a lui la colpa se: suo fratello è imparentato con famiglie legate alla camorra lo stesso fratello ha precedenti penali suo padre e suo zio sono stati in carcere per aver ucciso una persona Avete indovinato anche stavolta? Ah, sono la stessa persona? Ops… Scherzi a parte, la differenza fra di noi sta tutta qui. Per me non esistono due pesi e due misure. Per me le regole valgono per tutti allo stesso modo, sempre e comunque. A me non interessa di chi sei parente, amico o conoscente, se sbagli paghi. Per me rispondi delle tue azioni di quelle di nessun altro, chiunque tu sia. Buone cose”. 

La risposta dell’influencer non ha tardato ad arrivare, d’Agostino in un post ha spiegato la situazione della sua famiglia: “Hai affermato che mio fratello è imparentato con una famiglia camorristica. E da quanto avere un fratello che ama una persona con larghe parentele, equivale a far parte di un clan camorristico? Mio fratello ha precedenti penali: litigò 4 anni fa con il capitano della polizia sotto un posto di blocco e lo condannarono per oltraggio. Che camorrista eh? Che cosa posso farci se mio fratello ha commesso un piccolo errore? Io che ci azzecco? – continua D’Agostino – Hai dichiarato che mio padre è stato in carcere, è vero. Nel 1998 insieme al fratello maggiore si trovò coinvolto in una rissa con un giovane per una questione di traffico. Successero le mazzate, la lite finì e ognuno proseguì per la propria strada. Dopo 3 ore quel ragazzo morì per emorragia perché non si recò in ospedale. Mio padre e mio zio si costituirono e furono condannati: ecco perché mio padre è stato in galera”. 

Poco dopo, sempre d’Agostino, ha scritto sulla sua pagina Facebook: “Oh caro mio consigliere…che gran calcio di rigore mi hai regalato.
Alla fine sei caduto nella rete come un pesce, ahahahaha.
Non preoccuparti, smonterò le tue tesi spicciole per l’ennesima volta e poi passerò al colpo di grazia.
Sarò la tua ombra, il tuo sogno premonitore, il diavolo che dormirà ai piedi del tuo letto“.

Parole pesanti che lasciano intendere come la polemica tra i due non finirà velocemente.

Il video di Man of Reality

LEGGI COMMENTI