Ultimo aggiornamento giovedì, 27 Febbraio 2020 - 08:51

Cori razzisti contro i napoletani, Claudio Ranieri chiede scusa: “Mi dispiace, sono legato alla città”

L'episodio è accaduto ieri allo stadio Marassi. Nel post gara le dichiarazioni del tecnico

Calcio Napoli
4 Febbraio 2020 14:19 Di redazione
1'

Ancora cori razzisti negli stadi, ancora contro i napoletani. È successo ieri in occasione della sfida tra la Sampdoria e il Napoli, match vinto dagli azzurri per 4-2. I cori provenienti dalle curve Blucerchiate hanno inneggiato al Vesuvio e al colera.

L’ennesima polemica sul tema è scoppiata anche a causa della decisione dell’arbitro di non voler sospendere la partita. Ma in occasione delle interviste post gara, è stato il tecnico dei DorianiClaudio Ranieri, a dare sfoggio di educazione, rispetto ed eleganza.

Mi dispiace tantissimo. Sono molto legato a Napoli e ho molti amici. Chiedo io scusa a tutti i Napoletani. I sampdoriani sono molto bravi e forse si sono sfogati con l’arbitro con quei cori che non c’entrano niente“, ha affermato l’allenatore romani che in passato ha anche allento gli azzurri.

Cori razzisti contro i napoletani, Claudio Ranieri chiede scusa: "Mi dispiace, sono legato alla città"
LEGGI COMMENTI