Ultimo aggiornamento lunedì, 20 Gennaio 2020 - 22:47

Qui è stato trovato il corpo di Vincenzo Ruggiero
LA FOTO ESCLUSIVA

Lo scatto dopo i rilievi della scientifica

Cronaca
16 Gennaio 2020 11:36 Di Martina Gaudino
2'

Il corpo di Vincenzo Ruggiero fu ritrovato ben tre settimane dopo l’omicidio. Il cadavere, smembrato e mancante della testa, fu rinvenuto in un garage a Ponticelli, in un loculo. La foto di cui Voce di Napoli è venuta in possesso, mostra proprio il loculo fotografato dopo tutti i rilievi del caso. Il giovane 25enne di Parete è stato brutalmente ucciso e fatto a pezzi da Guarente.

Giovanni De Turris è ritenuto complice di Guarente, fu lui a dargli l’arma con cui sparò Vincenzo. Si tratta di un caso di cronaca che per la sua efferatezza ha sconvolto l’intero Paese. L’ex militare dopo aver ammazzato il giovane venticinquenne, lo fece a pezzi e lo murò all’interno del garage a Ponticelli che mostriamo in esclusiva. La testa e un arto superiore, invece, non sono mai stati ritrovati.

La signora Esposito, madre del povero Vincenzo, si aspetta che il processo in appello confermi la sentenza di I grado, vuole giustizia per suo figlio Vincenzo e continua a domandarsi perché Ciro Guarente abbia fatto una cosa del genere a un ragazzo: “Buono, che era libero e – racconta Maria Esposito – non avrebbe mai fatto del male a nessuno“.

Guarente questa mattina durante l’udienza ha reso una brevissima dichiarazione, solo qualche minuto in cui ha chiesto scusa, ha detto di essere distrutto e pentito. In aula presente l’avvocato della famiglia Ruggiero, Luca Cerchia, la criminologa Alessandra Sansone ed i legale del Guarente. Quest’ultimo ha tenuto una lunga arringa. Delusione per l’accusa in quanto si sperava, oggi, di riscire ad ottenere qualche notizia circa la testa di Vincenzo Ruggiero, mai ritrovata.

Leggi altre notizie su Voce di Napoli

Seguici anche sulla pagina Facebook

La criminologa Alessandra Sansone sul luogo del ritrovamento

 

1
Ultimo aggiornamento 11:36
LEGGI COMMENTI