Ultimo aggiornamento sabato, 07 20 Dicembre19 - 23:05

Massimo Bossetti in lacrime, la corte d’Appello ha dato l’ok: la lettera del muratore

Cronaca
1 Dicembre 2019 21:50 Di redazione
2'

La Corte d’Assise ha autorizzato gli avvocati di Massimo Bossetti, il muratore bergamasco condannato in via definitiva all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio, ad analizzare nuovamente il dna. L’uomo, anche in presenza di una condanna definitiva, ha sempre dichiarato di essere innocente e adesso spera di poter dimostrare la sua ingiusta detenzione.

Un pool di tecnici, avvocati, genetisti, informatici, docenti universitari, si occuperanno di sviluppare nuove perizie sui reperti, oggetti corpo di reato, della procura della repubblica di Bergamo. La difesa di Bossetti, nel corso dei processi, aveva chiesto che fosse ripetuto l’esame del dna, l’unica prova su cui l’imputato è stato condannato, ma le era sempre stato risposto che non c’era più materiale disponibile.

In questi anni, nonostante tre sentenze, diversi comitati e gruppi hanno sostenuto la difesa di Bossetti soprattutto perché il processo, costoso e lungo, non ha mai condotto a nessuna prova sul movente e sulla dinamica dei fatti. Unica prova a reggere una condanna ad ergastolo è il dna. Oggi, all’indomani dell’invasione di diversi collaboratori da nessuno incaricati, Massimo Bossetti scrive una lettera, pubblicata dall’avvocato Claudio Salvagni sui social, in cui si dice commosso per avere l’opportunità di dimostrare la sua innocenza e mette alla gogna gli sciacalli.

Sotto al post dell’avvocato difensore sono tantissimi i commenti degli utenti che si dichiarano dalla parte di Bossetti: ” Grandi AVVOCATI Claudio e Camporini grande Massimo. avevo letto questa cosa di altro pool difensivo in giro per FB. ecco a voi uomini e donne vergognosi e sciacalli che vi divertite a prendere in giro il SOLO pool difensivo che Bossetti ha “.  Qualche altro scrive: “Ginalmente! Dopo tutti questi anni! Grazie per non aver mai mollato! E ora spero che chi di dovere si metta una mano sulla coscienza e vada a prendere i VERI assassini della piccola Yara. Un pensiero sempre a lei e alla sua famiglia”.

LEGGI COMMENTI