Ultimo aggiornamento lunedì, 11 Novembre 2019 - 21:31

La lite nello spogliatoio, poi la decisione: a gennaio via i ribelli. Niente fascia di capitano ad Insigne

Tutto sarebbe scattato da un litigio tra Alla e Edo De Laurentiis. Ecco le misure che potrebbe prendere il club

Calcio Napoli
7 Novembre 2019 10:23 Di redazione
1'

Secondo quanto riportato dai principali organi di stampa, ad aver organizzato la “rivolta” contro il presidente Aurelio De Laurentiis sarebbero stati i veterani: AllanCallejonMeertensInsigne.

I primi tre non hanno trovato un accordo con la società per il rinnovo del contratto. In particolare il centrocampista brasiliano starebbe ancora rimpiangendo la mancata cessione al Psg. Per il capitano azzurro il discorso è diverso.

Insigne più di una volta è stato al centro di forti polemiche legate alla società o ai tifosi. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport e da Il Mattino, il club azzurro ha già pronte le contromosse: via la fascia da capitano all’attaccante e cessione dei “ribelli” a gennaio.

Per il quotidiano tutto sarebbe scattato a causa di un forte litigio tra Allan ed Edoardo De Laurentiis, figlio del patron. I due sarebbero quasi venuti alle mani. Sarebbe stato questo l’episodio che avrebbe fatto esplodere la bomba interna allo spogliatoio partenopeo.

Sulla graticola anche il rapporto tra il Napoli e l’allenatore Carlo Ancelotti.

La lite nello spogliatoio, poi la decisione: a gennaio via i ribelli. Niente fascia di capitano ad Insigne
LEGGI COMMENTI