Ultimo aggiornamento giovedì, 17 Ottobre 2019 - 12:38

Mani in volto e occhio all’arbitro, la solita simulazione di Bonucci fa vergognare l’Italia

Calcio Napoli
6 Settembre 2019 13:20 Di redazione
2'

Cinque vittorie su cinque nel gruppo di qualificazione ai prossimi Europei ma anche tanto imbarazzo per l’ennesima simulazione del difensore juventino Leonardo Bonucci. L’Italia batte 3-1 l’Armenia ma la vittoria è rovinata dalla sceneggiata del giocatore azzurro, non nuovo, specie in maglia bianconera, a questo tipo di “iniziative”.

Bonucci si è reso protagonista di un episodio deplorevole, simulando di aver ricevuto una gomitata durante uno scontro aereo con l’attaccante armeno Aleksandr Karapetyan, che era riuscito a portare la sua nazionale in vantaggio (bruciando proprio Bonucci) prima del pareggio di Belotti. Siamo al 45′ del primo tempo e il difensore italiano crolla al terra portandosi le mani in volto in modo assai plateale e già noto (febbraio 2019, andata degli Ottavi di Champions contro l’Atletico Madrid).

L’arbitro tedesco Daniel Siebert ci casca in pieno e mostra il rosso all’attaccante armeno che dopo il match riserva un pensiero a Bonucci: “Ho grande rispetto per ciò che hai raggiunto in carriera, ma questo è vergognoso”. Dal replay infatti il contatto è inesistente e sul web il gesto di Bonucci è stato duramente condannato. L’ennesima brutta figura che, ancora una volta, vede protagonista un calciatore di comprovata esperienza.

LEGGI COMMENTI