Ultimo aggiornamento martedì, 16 Luglio 2019 - 21:04

Barbara D’Urso scossa per il caso Prati: “Ho ricevuto una mail inquietante”

Spettacolo
6 Giugno 2019 14:26 Di redazione
3'

Durante il corso della scorsa puntata di Live – Non è la d’Urso, è stata ospitata Pamela Perricciolo, ex agente di Pamela Prati oltre che fulcro del caso ribattezzato come Prati Gate. La 42enne, per la prima volta in tv, ha raccontato la sua verità, e Barbara d’Urso ne ha approfittato per comunicarle di aver ricevuto nel pomeriggio una “mail molto inquietante”.

La conduttrice ha letto il contenuto della mail in tv, senza rivelare il nome del mittente per ragioni di privacy. “Mi è arrivata una mail molto inquietante, che riguarda me e te. Oggi, verso 17”, ha esordito, per poi leggere il seguente testo.

“Buongiorno Barbara,

Scrivo per raccontare un episodio su Perricciolo. Otto anni fa l’abbiamo conosciuta, insieme alla Michelazzo, durante i tornei di burraco. Da subito si è instaurato un rapporto di simpatia reciproca, soprattutto con la mia compagna. Andando avanti con la frequentazione, nel 2013, quando tu saresti stata fidanzata con un cugino Coppi di Eliana ed addirittura una loro assistita presso loro agenzia, entrambe si spacciavano per tue agenti, tanto che quando passava un tram con tua foto, entrambe si inginocchiavano esclamando ‘Ave, zia Barbara’.

Sull’onda di questa presunta vicinanza, la Perricciolo chiese alla mia compagna se fosse interessata ad investire dei soldi in un fondo di investimento gestito da te, Barbara, e con sede a Capo Verde. Così le sono stati dati, in contanti e ingenuamente, perché Dany Copi sarebbe andato a depositarli, 7500 euro in tre tranches. Pochi mesi dopo Perricciolo si è presentata con 600 euro in contanti a titolo di interessi maturati. Ci ha sorpreso tale rendimento in così poco tempo.

Poi, il silenzio assoluto. Non solo non ha più restituito un soldo, ma non si è più trattato argomento. Fino a quando, nel 2015, dopo numerose richieste, la mia compagna l’ha messa alle strette e le chiesto che fine avessero fatto i soldi, la pregava di dire la verità e di ammettere che probabilmente li aveva spesi lei e cosi è stato.

La Pericciolo ha ammesso che il fondo non è mai esistito e che avrebbe provveduto a restituire i soldi. Su insistenza della mia compagna ha poi ammesso che Simone Coppi non è mai stato reale ma inventato. Ad oggi restano 3400 euro, che lei stessa ammette in messaggi scambiati con mia compagna, da dover restituire”.

Pamela ha così risposto dichiarando di essere già a conoscenza delle accuse mosse da questa persona. “L’avvocato già sa di questo messaggio”, ha spiegato, “Perché nessuno ha mai denunciato niente, invece ora denunciano tutti?”. “Non è vero che c’era fondo di investimento?”, l’ha incalzata Barbara. “Assolutamente no”, ha risposto “C’era un investimento fatto tra noi e tu non c’entravi niente e assolutamente non facevi da specchietto per le allodole”.

LEGGI COMMENTI