Ultimo aggiornamento mercoledì, 22 maggio 2019 - 13:49

Selfie e polemiche, Salvini replica a de Magistris: “A Pietralcina prego per la bimba ferita, andrò a trovarla”

Politica
6 Maggio 2019 14:19 Di redazione
2'

Nel suo tour elettorale che oggi lo vedrà in giro per le cinque province della Campania, Matteo Salvini replica alle parole del sindaco di Napoli Luigi de Magistris che in mattinata ha attaccato il ministro dell’Interno per la situazione di insicurezza nazionale e per l’ennesimo selfie dopo la tragedia che ha visto coinvolta la piccola Noemi.

Da Pietralcina, tappa della sua prima visita campana, Salvini spiega di essere “qui anche per pregare per la bimba rimasta gravemente ferita”. Poi sulla questione sicurezza ricorda che “bisogna continuare a lavorare seriamente come abbiamo fatto in questi dieci mesi, evitando di perdere tempo in polemiche. Da ministro dell’Interno lo sto dimostrando: nel 2019 i reati sono calati del 15 per cento, gli stupri del 30 per cento, le rapine del 20, i furti del 20, e anche a Napoli, lo dico al sindaco, gli omicidi e i ferimenti di camorra sono stati dimezzati. Certo dovremo fare ancora di più ma bisogna comunque ringraziare il lavoro straordinario delle forze dell’ordine. Mi auguro che anche il sindaco pensi alla sua città e non ad allestire flotte per andare a raccogliere immigrati in mare”.

“Se andrò dalla bambina ferita a Napoli? Prima lo faccio e poi ve lo dico”. Così Matteo Salvini ha risposto a Salerno a chi gli chiedeva se andrà in ospedale a trovare la bambina ferita. Durante la sua visita in piazza Portanova si sono vissuti momenti di tensione con un gruppo di manifestanti di circa 200 persone.

Il tour si concluderà in serata dove Salvini è atteso in piazza Garibaldi a San Giuseppe Vesuviano, nel Napoletano, per un comizio conclusivo nel primo comune partenopeo diretto da un sindaco leghista, Vincenzo Catapano, passato tra le fila del Carroccio solo dopo essere stato eletto. A San Giuseppe Vesuviano sono diverse le associazioni e i movimenti pronti a scendere in piazza per ricordare “pacificamente” al leader della Lega che “non è il benvenuto”.

 

 

LEGGI COMMENTI