Ultimo aggiornamento martedì, 23 aprile 2019 - 19:56

Arrestati i rapinatori dei furgoni, erano l’incubo dei portavalori

L'operazione della polizia di stato. Nel video si vede bene il modus operandi del gruppo di malviventi

Video
7 Febbraio 2019 17:41 Di redazione
2'

Avevano appena messo a segno una rapina nei confronti di un furgone portavalori/TLE, ma sono stati subito bloccati dagli agenti della sezione antirapina della Squadra Mobile partenopea.

Carmine Laurino, 53 enne di Casavatore, Domenico Iavarone, 52enne di Casavatore, Giuseppe Iaccarino e Alberto Giordano, entrambi napoletani, rispettivamente di 59 e 50 anni, sono i quattro pregiudicati per i quali si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale.

Il gruppo criminale, dopo essersi riunito in un deposito di Arzano (Napoli), a bordo di un’auto rubata e di un furgone, ha consumato la rapina, asportando numerosissime casse di sigarette dei Monopoli di Stato, per un valore di oltre 100.000.

I rapinatori sono stati immediatamente accerchiati e catturati dagli agenti della sezione antirapina, che alle prime luci dell’alba ne hanno seguito i movimenti per poi coglierli in flagranza di reato.

Numerose le rapine consumate in questo capoluogo e provincia in danno di furgoni che trasportano tabacchi e valori bollati ad opera dei gruppi organizzati e con l’uso di armi da fuoco e da guerra: le attività di indagine sono ora finalizzate ad accertare se tali rapine, caratterizzate dallo stesso modus operandi, siano riconducibili agli stessi soggetti. I quattro al momento dovranno rispondere di rapina pluriaggravata.

IL VIDEO –

LEGGI COMMENTI