Ultimo aggiornamento domenica, 20 gennaio 2019 - 14:56

Retroscena Barella: “No a Napoli per i cattivi rapporti con i tifosi del Cagliari”

Calcio Napoli
7 Gennaio 2019 09:38 Di redazione
2'

Settimana decisiva per bloccare Kouame, 21 anni, per poi lasciarlo al Genoa fino a giugno. Poi c’è da affrontare il presunto mal di pancia di Hysaj e del suo agente, con il Napoli che ha già pronte alternative, e la questione Barella, al centro di una vera e propria asta di mercato.

Il calciomercato invernale entra sempre più nel vivo anche se gli affari condotti dal direttore sportivo Cristiano Giuntoli sono tutti in prospettiva. Difficilmente arriverà qualche giocatore in questa finestra di mercato. Se partirà uno tra Diawara o Rog, allora il Napoli potrebbe muoversi per trovare sostituiti adeguati.

Su Hysaj il Napoli aspetta di capire i reali problemi dell’albanese, che fino ad ora ha giocato 18 (di cui 15 da titolare) delle 25 gare sin qui disputate dagli azzurri. Sul giocatore si sarebbe fatta avanti la Lazio con il Napoli che starebbe seriamente valutando l’opzione Lazzari della Spal. Il giocatore, 25 anni, è una garanzia sulla corsia di destra. L’unico intoppo è legato alle richieste della società ferrarese: oltre 20 milioni di euro. Il Napoli supererebbe di poco i 10.

In prospettiva c’è soprattutto il nome di Nicolò Barella, 21 anni. Il capitano del Cagliari è finito nel mirino dei principali club italiani e per lui è già partita una vera e propria asta che vede in corsa Napoli e Inter, ma anche la Juventus. Attenzione poi ad eventuali inserimenti dall’estero, dove spendere cifre folli è quasi un motivo di vanto.

Il Napoli vuole Barella e avrebbe messo sul piatto una cospicua somma economica, circa 20-25 milioni, più i cartellini di Rog e Ounas. Da capire, tuttavia, la disponibilità di quest’ultimi ad accettare l’eventuale destinazione sarda. Inoltre – stando a quanto raccontato stamane dal Corriere dello Sport – secondo alcuni esponenti della tifoseria cagliaritana (nello specifico il gruppo degli Sconvolts) Barella non accetterebbe Napoli per una questione di fedeltà e di rapporti tra le tifoserie.

Sul fronte rinnovi, si lavora al prolungamento di Milik e Maksimovic fino al 2023.
LEGGI COMMENTI