Ultimo aggiornamento sabato, 23 marzo 2019 - 15:21

La Juve non vince e Allegri attacca ADL e gli arbitri

La squadra bianconera ha parteggiato 2-2 con l'Atalanta e l'allenatore ha rilasciato dichiarazioni vulcaniche alla fine del match

Calcio Napoli
26 Dicembre 2018 18:11 Di redazione
2'

Partita difficile oggi per la Juventus sull’ostico campo di Bergamo. La squadra bianconera ha giocato e pareggiato contro l’Atalanta.

Un 2 – 2 (raggiunto in 10 dalla Vecchia Signora) che non è andato giù all’allenatore Massimiliano Allegri che ha manifestato tutto il suo disappunto nelle affermazioni del dopo gara ai microfoni di Sky Sport.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI –Non sono di buonumore e mi girano un po’ le scatole. La squadra ha fatto un buon primo tempo, loro hanno fatto gol sull’unica occasione avuta. Sapevamo che la partita fosse difficile potevamo anche raddoppiare dopo lo 0-1. Nella ripresa siamo andati in inferiorità numerica, l’abbiamo recuperata e potevamo anche vincere. Alla fine è un buon punto contro un’ottima squadra. Ci tenevamo a vincere questa gara, ora sotto con la sfida contro la Sampdoria. Perché sono arrabbiato? Non parlo mai degli arbitri, Banti alla fine ha arbitrato bene, però poi a fine gara si parla tanto verso gli arbitri anche da parte di presidenti di altre squadre. Ci sta che mi possa arrabbiare anche io. Sono un po’ amareggiato, in Italia non si può fare così, non impareremo mai (il riferimento è alle parole di De Laurentiis). Non è carino, elegante, fare certe dichiarazioni. Dobbiamo essere noi ad educare i tifosi. Se parlassi io, adesso, succederebbe un casotto. In Italia non si impara. Ci vuole più educazione ed eleganza. E quelle o le hai o comprarle diventa dura“.

L’INTERVISTA DI ALLEGRI NEL POST PARTITA –

La Juve non vince e Allegri attacca ADL e gli arbitri

LEGGI COMMENTI