Ultimo aggiornamento lunedì, 10 dicembre 2018 - 17:39

Buffon e il tormentone Cavani: “Parla di Napoli ma a Parigi può vincere”

Calcio Napoli
4 dicembre 2018 08:55 Di redazione
2'

Tra gli ospiti di Tiki Taka, la trasmissione sportiva condotta da Pierluigi Pardo su Italia 1, c’era lo street artist napoletano Jorit e nel corso della diretta è intervenuto anche l’attuale portiere del Psg Gigi Buffon.

L’ex bandiera della Juve così si è espresso sull’accoglienza ricevuta a Napoli nel corso della sfida di Champions League: “E’ stata calda, me l’aspettavo e non poteva essere altrimenti, ma provavo anche tanto orgoglio, se ho ancora questo tipo di accoglienza a 40 anni è perché ho ancora una presenza temibile”.

Su chi tra Napoli e Liverpool si qualificherà agli Ottavi di Champions (dano per scontato il successo del Psg a Belgrado contro la Stella Rossa), Buffon è schietto: “Mi auguro tanto che ci andiamo noi e ci venga il Napoli, innanzitutto perché se lo meriterebbe e voglio un bene dell’anima a Carlo. Sembrava che le speranze fossero minime, sono primi in classifica e spero che portino a termine il compito”.

Chiusura dedicata al solito tormentone Cavani. Torna a Napoli o resterà a Parigi? La risposta di Buffon è chiara: “Con lui parlo spesso dell’Italia ed anche di Napoli. E’ veramente legato perché ha passato degli anni pazzeschi, per l’amore che sentiva e che nutriva il popolo napoletani nei suoi confronti. La cosa non gli è indifferente, ma al momento giocare nel Psg gli dà sulla carta la possibilità di arrivare fino alla fine in Champions, non che il Napoli non possa farlo ma il Psg ci sta lavorando da anni per arrivare a questo obiettivo”.

LEGGI COMMENTI