Ultimo aggiornamento giovedì, 18 ottobre 2018 - 17:36

Gli ultras e la “stupidità” di De Laurentiis: “Ricco grazie al Napoli, i veri fuoriclasse siamo noi”

Calcio Napoli
8 agosto 2018 16:19 Di redazione
2'

Dopo giorni di silenzio e di polemiche per gli striscioni apparsi in città contro Aurelio De Laurentiis, gli ultras del Napoli in una nota attaccano duramente il presidente del club, replicando ad alcune recenti esternazioni durante uno degli ormai celebri “Vero o falso” in diretta sulla radio ufficiale durante il ritiro a Dimaro.

Gli ultras della curva A e della curva B tengono innanzitutto a chiarire che il loro “mestiere” (in riferimento al termine utilizzato da ADL per definire la loro attività) non li ha mai visti coinvolti in vicende estorsive. “Gli organi inquirenti – spiegano – si occupano da sempre del nostro mondo, processandoci a vario titolo per resistenza, associazione ma mai per vicende estorsive che, senz’altro, sarebbero emerse da una giustizia che nei nostri confronti non ha mai fatto sconti”.

L’avversione nei confronti di De Laurentiis che – precisano – “mai chiameremo presidente” nasce dalla sua visione “di solo calcio affaristico e anaffettivo. Siamo gli ultras… il nostro passato, il presente così il futuro lo viviamo di sacrifici, passione e valori”.

Ultras che bocciano la nuova maglia (“presenti ovunque, comunque, al fianco del ciuccio mai di una pantera”) e sottolineano di non accettare “più irriguardose mancanze di stile e offese provocatorie nei confronti di un popolo che, seppur prelevato sportivamente dalla merda, l’ha reso da modesto produttore cinematografico a grande e “ricco” imprenditore sportivo”.

Poi l’affondo: “Sorridiamo ascoltando se vuoi vincere tifa juve, o meritereste i cinesi; da questo si evince la sua stupidità”.

Chicca finale sul calciomercato e quel top player che a meno di 10 giorni dalla chiusura difficilmente arriverà. “I veri, gli unici fuoriclasse… siamo noi… a costo zero”.

LEGGI COMMENTI