Ultimo aggiornamento giovedì, 21 marzo 2019 - 13:40

Inventano accuse e arrestano migrante per ottenere encomio: in carcere tre carabinieri

Cronaca
27 Giugno 2018 13:30 Di redazione
1'

Per ottenere un encomio avrebbero costruito false prove che hanno poi portato all’arresto di un cittadino extracomunitario accusato di custodire armi clandestine per finalità di terrorismo internazionale.

E’ l’accusa con la quale sono stati arrestati tre carabinieri in servizio presso la compagnia di Giugliano (Napoli). Nei lo confronti è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Napoli nord al termine delle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Domenico Airoma.

I tre  – due sottufficiali e un appuntato – sono stati già sospesi dall’Arma. Le accuse nei loro confronti sono di falso ideologico, calunnia, detenzione e porto illegale di armi clandestine. Le indagini che hanno portato alla luce l’attività illecita dei tre carabinieri sono state condotte dalla Guardia di Finanza di Aversa (Caserta). Secondo quanto si è appreso, i tre carabinieri avrebbero portato a termine questa falsa indagine allo scopo di ottenere un encomio.

Nuova truffa a Napoli, si fingono carabinieri e derubano due signori

 

2
Ultimo aggiornamento 13:30
LEGGI COMMENTI