Ultimo aggiornamento venerdì, 05 Giugno 2020 - 08:40

Impresa familiare, un collegamento tra Generazione, Impresa e Territorio alla Parthenope

Cultura
22 Giugno 2018 12:10 Di Valentina Giungati
2'

L’Università Parthenope di Napoli ha promosso un incontro organizzato dagli studenti, un appuntamento per affrontare il tema dell’incontro delle diverse generazioni nel contesto aziende a conduzione familiare.

Impresa familiare, un collegamento tra Generazione, Impresa e Territorio” è il titolo dell’incontro, i lavori sono stati introdotti dal membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università, Tommaso Petito che ha organizzato l’evento: “Le imprese familiari – ha sottolineato – rappresentano l’85% delle aziende esistenti nel continente ed offrono lavoro a circa 140 milioni di persone, producendo i due terzi del PIL di tutta la comunità europea”.

Un dibattito interessante che ha visto partecipi molti relatori: il presidente dei Giovani Unione Industriali di Napoli Vittorio Ciotola si è soffermato sulla difficoltà del passaggio generazionale, tema molto sensibile poiché spesso è proprio il superamento della terza generazione a destare problemi ed a mettere in difficoltà la continuità degli affari di famiglia – ha poi sottolineato il prof. Marco Ferretti, mostrando statistiche a conforto di tale tesi.

Tanti gli interventi e le testimonianze di giovani che oggi, dopo anni di gavetta, ricoprono ruoli di primo piano nelle aziende di famiglia, come Salvatore Prisco di Confetti Matrix, o di dirigenti aziendali che hanno accolto e vinto sfide importanti come Angelo Bruscino di ‘Ambiente Spa’ e Elena Leonessa del gruppo ‘Leohotels’.

Nel corso della giornata di lavori si sono succeduti interventi di giovani manager e di professionisti che coadiuvano il lavoro dei dirigenti d‘azienda, sono intervenuti anche rappresentanti istituzionali a portare la propria testimonianza ed il loro punto di vista: dai Consiglieri regionali Mario Casillo, Armando Cesaro e Maria Grazia di Scala a Nicola Caputo e Barbara Matera, membri del Parlamento europeo.

Nel confronto, moderato dal giornalista Livio Varriale, sono stati tanti i professionisti che hanno portato il loro contributo: il notaio Ludovico Maria Capuano, l’avvocato Rocco Curcio, il consulente di direzione ed esperto di finanza Vincenzo Imperatore, la psicologa Patrizia Sasso, il Direttore Generale Banca Popolare del Mediterraneo Luca Teodonno, il prof. Renato Santagata ed il componente del Senato accademico Manuel Melandri e Ciro Vinaccia.

Incontro giovani università Parthenope
LEGGI COMMENTI