Ultimo aggiornamento giovedì, 18 ottobre 2018 - 14:27

Zielinski, il mancato rinnovo, la clausola, Klopp e il mondiale: il Napoli trema

Calcio Napoli
12 giugno 2018 19:09 Di redazione
2'

Ha 24 anni, una clausola rescissoria di 65 milioni e si appresta ad affrontare i campionati del mondo da titolare con la maglia della discreta Polonia. Piotr Zielinski è sicuramente uno degli uomini di punta del nuovo Napoli di Carlo Ancelotti ma la vetrina russa potrebbe anche portarlo verso altri lidi. Il rischio c’è e va affrontato. Perché il centrocampista polacco, attraverso il suo procuratore, lo scorso marzo rifiutò di rinnovare il contratto in scadenza nel 2021 e aumentare o togliere la clausola di 65 milioni, quasi noccioline per i ricchi club della Premier League.

“Il suo agente mi disse che era inutile  perché giocava un terzo delle gare di Hamsik” ha spiegato De Laurentiis in una recente intervista. Intanto però di Zielinski si continua a parlare sopratutto in Inghilterra dove oggi il Guardian ha dedicato, nella sua edizione online, un dettagliato articolo al centrocampista polacco. Partendo dalle origini, dall’arrivo in Italia all’Udinese alla delusione degli ultimi Europei nel 2016, fino all’approdo al Napoli per 16 milioni di euro e la benedizione di Maurizio Sarri, che già lo aveva allenato ad Empoli: “Sarà il prossimo Kevin De Bruyne“. Lo stesso Sarri che poi nell’ultimo anno ne ha sostanzialmente bloccato l’esplosione facendolo partire quasi sempre dalla panchina.

Il Guardian ricorda poi che Jurgen Klopp, manager del Liverpool, ha il suo nome sul taccuino già da diversi anni e che i 65 milioni della clausola, come ribadito già in precedenza, non sono da considerare un deterrente per il club di Premier League. Se poi si aggiunge anche la vetrina mondiale, il rischio di perdere Zielinski c’è e va affrontato.

Piotr Zielinski, pazza idea del Real Madrid: pronti 40 milioni più Kovacic per convincere De Laurentiis

LEGGI COMMENTI