Ultimo aggiornamento mercoledì, 15 agosto 2018 - 00:34

Oxford batte Cambridge: è spettacolo nella regata alla Reggia di Caserta

Sport
12 giugno 2018 16:10 Di Valentina Giungati
3'

La Fontana dei Delfini della Reggia di Caserta ha ospitato la regalata tra l’equipaggio Oxford contro Cambridge. Tre manches e un solo vincitore in un unico grande spettacolo. La quarta edizione de La Reggia Challenge Cup 2018 ha messo in scena non solo il canottaggio ma anche le emozioni e la bellezza dello sport.

Tremila spettatori con il presidente Giuseppe Abbagnale e il segretario generale del Coni, Carlo Mornati, ex canottiere di livello internazionale. Due equipaggi che si conoscono bene ma dimostrano ogni volta un grande sprint.

“Era quello che volevamo, ha detto il deus ex machina della Reggia Challenge Cup Davide Tizzano, ora ci sentiamo autorizzati ad osare ancora di più, confortati del consenso del nostro main sponsor. Il professore Emmanuele Emanuele, accanto a Tizzano, ha annuito ed ha annunciato che la Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, da lui presieduta potenzierà il sostegno con l’obiettivo di realizzare un progetto di formazione sportiva dedicato ai ragazzi diversamente abili. Questa è la strada, grazie a Tizzano,questa settimana agonistica nel parco della Reggia è stata esaltante”. Le canoe si sono sfidate in un rettilineo di 483 metri e largo 30, i team hanno duellato fino alla fine quando Oxford ha trionfato. Un’iniziativa che ha coinvolto l’intero mondo sportivo.

LE GARE – Nel confronto pugliese tra le due imbarcazioni del Cus Bari (8+M/F Master) vince la compagine timonata da Luca Leggiero su quella guidata da Vito Castro: entrambi i baresi premiati da Roberta Reisino, presidente dell’associazione Reali Canottieri Reggia di Caserta e organizzatrice della Reggia Challenge Cup 2018. Bari ancora sugli scudi anche nella specialita’ 8+M Regionale: coppa e medaglie griffate Villa Matilde per i vincitori; Trofeo Mann consegnato da Gennaro Acunzo all’equipaggio siciliano; Trofeo BCC attribuito alla Promonopoli da parte del presidente Amedeo Manzo. Domina Alessandro Amadeo (Circolo Canottieri Thalatta) nella categoria 1x M regionale, aggiudicandosi il Trofeo Città di Caserta e precedendo Luca Moncada (CC Palermo), premiato dal suo concittadino illustre Emmanuele Emanuele, e Tiziano Comes (Promonopoli) ha ritirato il Trofeo Gambrinus. A congratularsi con Federica Romanelli (LN Brindisi), Rosy Lo Savio (Promonopoli) e Rosanna Capasso (Cus Bari), impegnate nella 1x F regionale, il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, conferendo loro rispettivamente il Trofeo KissKiss, Regal Sport e Garofalo. E’ toccato, invece, al presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale, complimentarsi con l’equipaggio Kinder + Sport, composto dagli atleti del RYCC Savoia (8+ Cadetti M7F), abili a tagliare il traguardo prima dei cugini della Canottieri Napoli, premiati da Michele De Simone, presidente CONI Caserta. Gran chiusura con i protagonisti di giornata. Silver medal per Cambridge, Gold medal strappata da Oxford: secondi premiati da Mauro Felicori, i vincitori premiati dal professore Emmanuele Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale e main sponsor della quarta edizione della Reggia Challenge Cup 2018. Superate le attese in termini di pubblico e qualità. La Grande Bellezza non poteva non inondare della sua luminosa potenza la Reggia di Caserta.

 

LEGGI COMMENTI