Ultimo aggiornamento martedì, 11 dicembre 2018 - 23:15

Come è morto Davide Astori: i risultati dell’autopsia

Calcio Napoli
6 marzo 2018 16:33 Di redazione
2'

E’ stato effettuato nella giornata di oggi l’esame autoptico sul corpo di Davide Astori, il capitano 31enne della Fiorentina trovato morto nella sua camera d’alberto nella notte tra sabato e domenica a Udine. All’autopsia, effettuata oggi nella città friulana dal direttore Centro di patologia vascolare dell’Università di Padova, Gaetano Thiene, e dall’anatomopatologo, professore di medicina legale all’Università di Udine, Carlo Moreschi, ha partecipato anche il perito nominato dalla famiglia di Astori mentre quello nominato dalla Fiorentina non ha potuto partecipare per decisione della Procura di Udine che ha respinto la richiesta.

L’autopsia ha confermato il decesso avvenuto nel sonno per un arresto cardiaco “senza evidenza macroscopica, verosimilmente su base bradiaritmica“. E’ probabile dunque che il decesso sia avvenuto per cause naturali. Nelle visite mediche e nei test fisici condotti in più di vent’anni di carriera non è mai emersa alcuna anomalie o problemi cardiologici. Il procuratore capo Antonio De Nicolo ha spiegato a “La vita in Diretta” che “Si tratta di una morte cardiaca senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica, con i battiti del cuore che hanno rallentato fino a fermarsi”. Tuttavia – continua De Nicolo – “prudenzialmente i nostri consulenti dicono che dovranno attendere l’esito degli esami istologici per pronunciarsi definitivamente. Hanno chiesto 60 giorni di tempo per depositare il loro elaborato. E da quel momento avremo un quadro completo”.

 LE PRIME PAROLE DELLA COMPAGNA APPENA HA SAPUTO DELLA SUA MORTE

La procura ha dato il via libera al rientro della salma a Firenze dove giovedì alle 10, presso la Basilica di Santa Croce sono in programma i funerali. La camera ardente sarà allestita mercoledì mattina al Centro Federale di Coverciano. Cagliari e Fiorentina hanno deciso di ritirare la maglia numero 13.

 

 

1
Ultimo aggiornamento 16:33
LEGGI COMMENTI