Voce di Napoli | Navigazione

Intervista a Roberto Fico, M5S: “Noi al Governo perché non possiamo più farci rubare il futuro”

Speciale elezioni: le 6 domande di VocediNapoli.it per i candidati alle prossime elezioni a Napoli e in Campania

Roberto Fico è candidato alla Camera con il MoVimento 5 Stelle nel collegio uninominale di Fuorigrotta. Il suo impegno è quello di continuare quanto iniziato come portavoce del MoVimento, portando avanti un progetto di cambiamento che interessi l’intero Paese e ogni singola regione con azioni mirate a preservare il territorio, la salute delle persone e il futuro di tanti giovani.

LA LISTA DEI CANDIDATI IN CAMPANIA CON IL MOVIMENTO 5 STELLE

Quali sono le caratteristiche del suo collegio?
Ho scelto di candidarmi alla Camera dei Deputati nel collegio di Fuorigrotta, che comprende anche i quartieri di Bagnoli, Pianura, Soccavo e Chiaiano. Come in molte zone della nostra città, anche qui i cittadini hanno dovuto fare i conti, negli anni, con le promesse mancate e i tradimenti da parte della politica. Pensiamo all’eterna incompiuta di Bagnoli o allo sfregio delle discariche di Pianura e Chiaiano. Questa storia va cambiata e occorre ridare centralità a interventi per preservare il territorio, la salute delle persone e il futuro di tantissimi giovani.

Cosa farà per i cittadini del suo collegio una volta eletto?

Il mio impegno è di continuare nel lavoro svolto in questi anni insieme a tutti i portavoce del MoVimento 5 Stelle puntando sui temi che interessano la collettività, e quindi anche i cittadini di Fuorigrotta, Soccavo, Chiaiano, ecc. Stiamo portando avanti un progetto di cambiamento nel Paese mantenendo ben saldo il legame con i territori. In particolare, per Bagnoli per esempio, proporrò di istituire una commissione che monitori ogni tre mesi lo stato di attuazione delle bonifiche. Non possiamo più farci rubare il futuro.

Quali sono i primi 3 disegni di legge che presenterà in Parlamento?
Invito tutti a leggere il nostro programma, scritto insieme a migliaia di cittadini e a esperti del settore. Sarà il filo rosso che seguiremo costantemente durante la legislature e da lì che attingeremo per tutte le nostre proposte in Parlamento. Il primo progetto di legge che presenteremo, ovviamente, sarà quello per il Reddito di cittadinanza, una vera e propria manovra finanziaria per restituire dignità a tutte le persone che in questo momento soffrono.

Se dopo le elezioni non ci sarà una maggioranza cosa succederà?

Innanzitutto c’è da dire che stiamo lavorando affinché il MoVimento 5 Stelle si confermi la prima forza politica del Paese. Più fiducia ci daranno i cittadini, più daranno chance a un progetto di vero cambiamento per il Paese, e più si impedirà l’ennesimo governo frutto dell’inciucio tra Forza Italia e il Partito Democratico. Siamo stati chiari dal primo istante, all’indomani delle elezioni, se saremo la prima forza politica, presenteremo ai partiti presenti in Parlamento i nostri punti del programma e vedremo chi si prenderà la responsabilità di dire no a una misura fondamentale per il nostro Paese come il reddito di cittadinanza e ad altre misure che il M5S ha elaborato in questi mesi con un lavoro di scrittura che ha visto la partecipazione di migliaia di persone e di esperti.

Che cosa dovrà fare il prossimo governo per Napoli e la Campania?

Credo che sia essenziale iniziare una volta per tutte una seria operazione di contrasto al dilagare della criminalità organizzata, che ha martoriato la nostra terra. Occorre intervenire a 360 gradi con un progetto che veda lavorare fianco a fianco tutte le istituzioni competenti, nazionali e territoriali. Più mezzi alle forze dell’ordine e alla magistratura, e parallelamente un’attenzione specifica alla tutela del tessuto sociale. Penso alle scuole, specialmente quelle di periferia, per cui è necessario un vero e proprio Piano Marshall. Penso agli assistenti sociali, il cui numero deve aumentare e che vanno sostenuti nel delicato compito che svolgono.

5 marzo 2018. Cosa leggeremo sulle prime pagine dei giornali?

Leggeremo che il MoVimento 5 Stelle ha vinto le elezioni e che per il Paese, finalmente, inizia una nuova era, quella di una rivoluzione culturale e non solo politica messa in atto dai cittadini.

COME SI VOTA ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE DEL 4 MARZO 2018

Interivsta a Roberto Fico, MoVimento 5 Stelle: "