Ultimo aggiornamento sabato, 26 maggio 2018 - 21:25

“Pompei per tutti”, esteso il percorso rivolto a persone affette da disabilità motorie

Intervista a Maria Venditti che ha raccontato la sua esperienza all'interno del sito archeologico. L'obiettivo è sviluppare accessività e sicurezza

Cultura
9 febbraio 2018 12:47 Di redazione
2'

A partire da domani, sabato 10 febbraio, sarà aperto il percorso “Pompei per tutti” presso il Parco Archeologico di Pompei.  L’iniziativa inizierà alle 10.30 e finirà alle 17.30. L’obiettivo è quello di garantire a tutti l’accesso in sicurezza al sito. Inoltre, saranno presentate delle estensioni del tour, in occasione della giornata che celebra l’ “Anno europeo del Patrimonio culturale 2018”.

L’idea è quella di integrare al percorso già inaugurato nel dicembre 2016 (dalla durata di 3 chilometri, da piazza Anfiteatro a Porta Marina), altri luoghi che compongono il celebre sito archeologico. Saranno utilizzate le pedane che permettono a tutti, compreso a chi ha difficoltà motorie, di visitare i posti principali e di maggior prestigio di Pompei.

L’obiettivo è quello di sviluppare l’accessibilità e la sicurezza all’interno del sito archeologico consentendone allo stesso tempo la visita. Senza esclusioni e senza barriere, sperimentando anche nuovi supporti tecnologici. Saranno fruibili per il pubblico la Casa dei Mosaici Geometrici e il nuovo sistema sperimentale di braccialetti CON-Me per una visita accessibile, inclusiva e sicura. Il braccialetto, indossato dal visitatore con disabilità, attraverso un’identità elettronica, invia segnali ad un server centrale che li elabora ed effettua azioni al fine di salvaguardare la sicurezza dei visitatori.

L’operazione ‘Pompei per tutti’ ha restituito al pubblico la possibilità di fruire di uno dei siti archeologici più importanti del mondo in sicurezza e senza problemi per chi come me ha problemi motori. L’accessibilità è un diritto che bisogna affermare. Altrimenti si creano discriminazioni e si rischia di ledere la dignità di persone con disabilità“, queste le parole di Maria Venditti che hanno trasmesso forza e commozione.

Lei è Maria Venditti. Finalmente, grazie al percorso “Pompei per Tutti”, può visitare il sito archeologico. E domani 10 febbraio, per celebrare l’Anno europeo del Patrimonio culturale 2018, presenteremo l’estensione del percorso, che includerà la visita alla Casa dei Mosaici Geometrici e il nuovo sistema sperimentale di braccialetti CON-Me per una visita accessibile, inclusiva e sicura“, quiesto il post pubblicato sulla pagina Facebook del sito archeologico di Pompei.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi