Ultimo aggiornamento sabato, 18 agosto 2018 - 20:22

False fatture ed evasione, nuovi guai per Mario Moxedano: sequestrata villa intestata al nipotino di 5 anni

Cronaca
9 febbraio 2018 19:29 Di Ciro Cuozzo
2'

Una villa da un milione di euro acquistata a Posillipo, con la nuda proprietà attribuita al nipotino di 5 anni e l’usufrutto al marito, l’imprenditore e presidente di società calcistiche Mario Moxedano. E’ l’operazione fatta da Chiara Arco, 58 anni, a capo di una delle due società dell’uomo d’affari di Mugnano (solo indagato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli per i rapporti con il clan degli Amato-Pagano) che – secondo l’accusa della procura di Napoli nord – avrebbe evaso le imposte dopo l’emissione di false fatture  di sponsorizzazione da parte della società sportiva dilettantistica Torre del Greco sempre riconducibile a Moxedano.

Secondo quanto emerso dalla indagini che hanno portato il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Napoli a sequestrare beni per 1,2 milioni di euro (oltre alla villa a Posillipo, anche una Jaguar da 60mila euro e diversi conti correnti) ai legali rappresentanti di due società – General Quality Service srl e Neapolis Games srl – di Mugnano di Napoli, che gestiscono sale Bingo sparse in tutta la Campania. Si tratta di Chiara Arco, moglie di Moxedano, e Andrea D’Alterio, 43 anni, uomo di fiducia dell’imprenditore.

L’indagine scaturisce da una verifica fiscale avviata dai finanzieri nei confronti dell’associazione sportiva dilettantistica dell’ex presidente di Neapolis Mugnano, Savoia e Turris, attualmente a piede libero dopo un periodo in carcere e poi ai domiciliari in seguito all’inchiesta sul calcioscommesse Dirty Soccer. Moxedano, anche ex dirigente del Napoli nel 1994, avrebbe emesso false fatture quando era alla guida dell’Ascd città di Torre del Greco per 182mila euro e 36mila euro, negli anni che vanno dal 2011 al 2013.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale Procura.

2
Ultimo aggiornamento 19:29
LEGGI COMMENTI