Ultimo aggiornamento lunedì, 20 maggio 2019 - 15:31

Processo al clan Contini, la sentenza: colpo ai capi del sodalizio

Dopo un processo durato due anni e il blitz che ha portato lo scorso gennaio all'arresto di oltre 90 persone, oggi i giudici hanno emesso la sentenza

Cronaca
28 Dicembre 2017 17:10 Di Andrea Aversa
7'

Un totale di circa sei secoli di carcere per 68 condanne. È terminato con molti verdetti previsti, qualche sorpresa e 16 assoluzioni, il processo di primo grado contro il clan Contini. Dopo le dovute udienze e le requisitorie della Pm Ida Teresi, seguite dalle repliche degli avvocati difensori dei rispettivi imputati, è giunto l’ultimo capitolo di questo procedimento giudiziario. Il lavoro svolto dagli inquirenti ha avuto l’obiettivo di “tagliare le gambe” al sodalizio di Eduardo ‘o Romano (attualmente detenuto al regime carcerario del 41bis) mostrandone il suo lato economico-finanziario ed evidenziando la sua espansione geografica oltre i confini napoletani.

Le accuse contro l’organizzazione criminale e i suoi membri sono state di associazione a delinquere di stampo mafioso, armi, traffico di droga e riciclaggio. La Procura durante il processo ha descritto i meccanismi con i quali il clan ha gestito le proprie attività illecite e ha controllato il territorio di competenza: dall’Arenaccia, al Borgo di Sant’Antonio Abate, dal Vasto a Poggioreale. Inoltre, il Pubblico ministero ha raccontato le figure dei principali reggenti narrandone i rapporti e le relazioni interpersonali. Sono così emersi i profili degli uomini di punta che per conto di Eduardo ContiniPatrizio Bosti hanno portato avanti le redini del clan: su tutti Salvatore BottaPaolo Di MauroGiuseppe AmmendolaEttore BostiRita Aieta (questi ultimi due rispettivamente figlio e moglie di Patrizio).

Il clan che insieme ai Mallardo e ai Licciardi compone il cartello conosciuto come l’Alleanza di Secondiglianovede alla sbarra alcune persone che avrebbero riciclato il denaro proveniente da attività illegali, in settori leciti dell’economia: come quello della ristorazione, del rifornimento di carburante, dell’abbigliamento e dell’oreficeria. Tutto per ordine dei capi del sodalizio. Nello specifico ad essere indagati sono due famiglie imprenditoriali che avrebbero fatto da prestanomi per l’organizzazione, i Righi e i Di Carluccio. Per i primi è caduta l’accusa di riciclaggio, infatti, la condanna è arrivata per interposizione fittizia senza aggravanti.

La sentenza è stata emessa dal giudice Marco Occhiofino, Presidente del collegio giudicante della prima sezione penale del Tribunale di Napoli.

TUTTI GLI IMPUTATI E LE RICHIESTE DEL PM:

Aieta Anna, 16 anni più 15mila euro;

Aieta Rita, 24 anni;

Annicelli Gianluca, 4 anni e 6 mesi;

Annicelli Giulio, 3 anni;

Apicella Rosario, 15 anni;

Barone Lumaga, 15 anni;

Bertolacci Davide, 6 anni;

Bastone Elena, 6 anni;

Batone Raimondo, 6 anni;

Bosti Ettore (classe 1979), 24 anni;

Bosti Ettore (classe 1958), 16 anni;

Botta Loredana, 3 anni;

Botta Massimo, 3 anni;

Botta Salvatore (classe 1982), 9 anni;

Botta Salvatore (classe 1950), 30 anni;

Cappella Giuseppe, 16 anni;

Carandente Carmela, 3 anni;

Cardinale Mario (classe 1984), 12 anni:

Cardinale Mario (classe 1961), 17 anni;

Cardinale Paola, 6 anni;

Cicio Gennaro, 3 anni;

Corvino Raffaele, 15 anni;

Cristiano Tommaso, 9 anni;

Daniele Giovanni, 8 anni;

Delle Donne Maurizio, 12 anni più 9mila euro;

Delle Vedove Diego, 8 anni;

Di Carluccio Antonio, 8 anni;

Di Carluccio Ciro, 30 anni;

Di Carluccio Eduardo, 3 anni;

Di Carluccio Emma, 3 anni;

Di Carluccio Gerardo, 12 anni;

Di Carluccio Ivan, 3 anni;

Di Mauro Paolo, 15 anni;

Donzetti Annalisa, 4 anni e 6 mesi;

Errico Guglielmo, 8 anni;

Errico Lucia, 4 anni e 6 mesi;

Esposito Gaetano, 4 anni e 6 mesi;

Esposito Mario, 15 anni;

Ferrara Luigi, 9 anni;

Ferrara Nicola, 3 anni;

Fornicelli Alessandra, 3 anni;

Formicola Beniamino, 8 anni;

Granatello Rosa, 3 anni;

Grimaldi Pasquale, 4 anni e 6 mesi;

Guerriero Angelo, assoluzione (perché il fatto non sussiste);

Guerriero Vincenza, 14 anni;

Guido Immacolata, 3 anni;

Iannella Franco, 3 anni;

Kaiser Enrico, 15 anni più 15mila euro;

La Cava Pasquale, 6 anni;

La Cava Sabrina, 6 anni;

Lorusso Paolo, 3 anni;

Mandile Maurizio, 4 anni e 6 mesi più 6mila euro;

Migliaccio Lucio, 9 anni più 3mila euro;

Musella Salvatore, 6 anni;

Napoli Francesco, 6 anni;

Natoli Vincenzo, 3 anni;

Olisterna Raffaele, 10 anni;

Oliva Annunziata, 9 anni;

Pascale Gennaro, 6 anni;

Pittirollo Andrea, 6 anni;

Petito Antonietta, 4 anni e 6 mesi;

Piscopo Carlo, 12 anni;

Righi Antonio, 21 anni;

Righi Carmela, 3 anni;

Righi Giuliano, 3 anni;

Righi Ivano, 15 anni;

Righi Marianna, 8 anni;

Righi Mario, 10 anni;

Righi Salvatore, 21 anni;

Righi Sara, 3 anni;

Sangermano Antonio, 3 anni;

Sannino Antonio, 12 anni;

Saturno raffaele, 6 anni;

Scarici Giuseppe, 3 anni;

Severgnini Luigi Pietro, 9 anni;

Silvestro Rosa, 3 anni;

Simaldone Sergio, 15 anni;

Simonetti Carla, 3 anni;

Sprovieri Luca, 6 anni;

Tomberli Giuseppe, 8 anni più 10mila euro;

Vano Michele, 9 anni più 10mila euro;

Vollaro Franco, 15 anni più 15mila euro;

Volpe Francesco Maria, 12 anni.

LA DECISIONE DEI GIUDICI IMPUTATO PER IMPUTATO

Aieta Anna, 13 anni;

Aieta Rita, 16 anni;

Annicelli Gianluca, 2 anni;

Annicelli Giulio, ASSOLTO;

Apicella Rosario, 8 anni ed 8mila euro di multa;

Barone Lumaga, 13 anni;

Bertolacci Davide, 5 anni e 9 mesi;

Bastone Elena, 3 anni;

Batone Raimondo, 3 anni;

Bosti Ettore (classe 1979), 18 anni;

Bosti Ettore (classe 1958), 7 anni e 7mila euro di multa;

Botta Loredana, 4 anni e 6 mesi;

Botta Massimo, 4 anni e 6 mesi;

Botta Salvatore (classe 1982), ASSOLTO;

Botta Salvatore (classe 1950), 30 anni;

Cappella Giuseppe, ASSOLTO;

Carandente Carmela, 2 anni;

Cardinale Mario (classe 1984), 2 anni e 6 mesi;

Cardinale Mario (classe 1961), 8 anni e 8mila euro di multa;

Cardinale Paola, 5 anni e 9 mesi;

Cicio Gennaro, 2 anni e 6 mesi;

Corvino Raffaele, 7 anni e 7mila euro di multa;

Cristiano Tommaso,

Daniele Giovanni, ASSOLTO;

Delle Donne Maurizio, 8 anni e 8.100mila euro di multa;

Delle Vedove Diego, 2 anni;

Di Carluccio Antonio, 6 anni;

Di Carluccio Ciro, 25 anni e 3 mesi;

Di Carluccio Eduardo, 4 anni;

Di Carluccio Emma, ASSOLTA;

Di Carluccio Gerardo, 16 anni;

Di Carluccio Ivan, 6 anni;

Di Mauro Paolo, 30 anni;

Donzetti Annalisa, 2 anni;

Donzetti Carmine, 4 anni e 7 mesi più 4.700 euro di multa;

Errico Guglielmo, 4 anni;

Errico Lucia, ASSOLTA;

Esposito Gaetano, ASSOLTO;

Esposito Mario, 7 anni più 7mila euro di multa;

Ferrara Luigi, 6 anni e 6 mesi più 6.200 euro di multa;

Ferrara Nicola, 2 anni;

Fornicelli Alessandra, ASSOLTA;

Formicola Beniamino, 5 anni;

Granatello Rosa, 2 anni;

Grimaldi Pasquale, 2 anni e 1 mese;

Guerriero Angelo, ASSOLTO;

Guerriero Vincenza, ASSOLTA;

Guido Immacolata, 2 anni;

Iannella Franco, ASSOLTO;

Kaiser Enrico, 7 anni e 7mila euro di multa;

La Cava Pasquale, 3 anni;

La Cava Sabrina, 3 anni;

Lorusso Paolo, 3  anni e 4 mesi;

Mandile Maurizio, 4 anni e 1000 euro di multa;

Migliaccio Lucio, 11 anni e 6 mesi più 45 euro di multa;

Musella Salvatore, 7 anni e 6 mesi più 7.500 euro di multa;

Napoli Francesco, 4 anni;

Natoli Vincenzo, 3 anni e 1 mese;

Olisterna Raffaele, 5 anni e 6 mesi più 1.500 euro di multa;

Oliva Annunziata, 11 anni e 6 mesi più 45mila euro di multa;

Pascale Gennaro, 4 anni;

Pittirollo Andrea, 3 anni;

Petito Antonietta, 3 anni;

Piscopo Carlo, 7 anni e 2mila euro di multa

Righi Antonio, 16 anni;

Righi Carmela, 2 anni e 10 mesi;

Righi Giuliano, 2 anni e 10 mesi;

Righi Ivano, 4 anni e 1 mese;

Righi Marianna, 4 anni e 1 mese;

Righi Mario, 3 anni e 1 mese;

Righi Salvatore, 12 anni e 3 mesi;

Righi Sara, 2 anni e 10 mesi;

Sangermano Antonio, ASSOLTO;

Sannino Antonio, ASSOLTO

Saturno Raffaele, 4 anni;

Scarici Giuseppe, ASSOLTO;

Scarici Vincenzo, ASSOLTO;

Severgnini Luigi Pietro, 9 anni e 9mila euro di multa;

Silvestro Rosa, ASSOLTA;

Simaldone Sergio, 7 anni più 7mila euro di multa;

Simonetti Carla, 2 anni;

Sprovieri Luca, 7 anni e 6 mesi più 6mila euro di multa;

Tomberli Giuseppe, 5 anni e 6 mesi più 1.500 euro di multa;

Vano Michele, 10 anni più 10mila euro di multa;

Vollaro Franco, 7 anni più 7mila euro di multa;

Volpe Francesco Maria, 12 anni;

Processo al clan Contini, la sentenza: oltre anni di carcere

Da sinistra in alto: Eduardo Contini, Patrizio Bosti e Paolo Di Mauro. Da sinistra in basso: Salvatore Botta, Anna Aieta e Ettore Bosti

2
Ultimo aggiornamento 17:10
LEGGI COMMENTI