Ultimo aggiornamento giovedì, 19 ottobre 2017 - 18:26

Camorra a Scafati, si è pentito Andrea Spinelli il ras del “pizzo”

"Dariuccio" faceva parte del sodalizio Loreto-Ridosso, attivo nella cittadina in Provincia di Salerno

Cronaca
12 ottobre 2017 13:21 Di Andrea Aversa
2'

Andrea Dario Spinelli detto ‘Dariuccio è stato arrestato lo scorso novembre con l’accusa di racket ed estorsione ai danni di alcuni imprenditori edili del salernitano. Il suo comandamento che secondo lui rendeva legittima la richiesta era: “Mi dovete dare i soldi per i miei compagni in carcere“.

Spinelli ha ora deciso di pentirsi, diventando collaboratore di giustizia. Le sue dichiarazioni, oltre a fornire importanti elementi sulle attività illecite del clan LoretoRidosso, potrebbero rivelare alcuni retroscena sull’ex Sindaco di Scafati Pasquale Aliberti e la moglie Consigliere regionale di Forza ItaliaMonica Paolino.

Come riportato da Cronache della Campania, anche l’ex boss Alfonso Loreto, dopo essersi pentito, ha parlato dei legami tra la politica e la camorra. Nello specifico il giovane ed ex capo clan ha dichiarato che in occasione delle elezioni regionali del 2015 si sarebbero verificati episodi di “voto di scambio”.

Addirittura il Presidente del consiglio comunale di Scafati, Pasquale Coppola avrebbe dato dei soldi a ‘Dariuccio Spinelli per ottenere dei voti, proprio contro Aliberti PaolinoLoreto ha parlato di Spinelli anche come responsabile di alcuni attentati, tra cui quello ai danni Raffaele Sangermano detto ‘o ragno rosso, sparato proprio fuori il suo appartamento.

Loreto – Ridosso sono stati in guerra con i Matrone, con questi ultimi che hanno anche provato ad uccidere Spinelli mentre era a bordo della sua auto. Ma ora che anche ‘Dariuccio è diventato un collaboratore di giustizia, potrebbe essere fatta luce su un altro delitto, quello di Armando Faucitano, ucciso nell’aprile del 2015.

A causa della decisione di pentirsi, la famiglia di Spinelli è stata presa di mira dalla camorra. Infatti c’è stato un attentato contro il bar La dolce vita di Scafati, gestito dalla moglie di ‘Dariuccio. Per questo motivo sia la donna che i figli, sono stati inseriti nel programma di protezione di cui fa parte lo stesso Spinelli.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi