Ultimo aggiornamento martedì, 12 dicembre 2017 - 13:07

Paolo Di Lauro dalla Polizia per colpa del figlio: svelato il mistero di “Pasquale”

'Ciruzzo ò milionario chiamato in commissariato a causa della condotta aggressiva del figlio. Da li l'intercettazione decisiva

Cronaca
11 ottobre 2017 21:33 Di Andrea Aversa
3'

Era il 1998, Paolo Di Lauro fu convocato al Commissariato di polizia di Secondigliano a causa del comportamento aggressivo del figlio Nunzio. Quest’ultimo, infatti, aveva pestato a sangue un suo professore. Probabilmente qualcosa a scuola non era andato per il verso giusto: un richiamo, un litigio tra compagni, problemi con interrogazioni e compiti in classe (sempre se il ragazzo studiava ed era presente in classe). Insomma, Nunzio Di Lauro aveva subito un’offesa troppo grave per non essere vendicata. Lui, il figlio di ‘Ciruzzo ò milionario non poteva accettare nessuna umiliazione.

Così il giovane aveva pestato a sangue quel docente, senza aspettarsi che quest’ultimo lo avrebbe poi denunciato. Ecco che invece il professore si era recato dalla Polizia, raccontando tutto agli agenti che hanno immediatamente convocato il padre Paolo Di Lauro. È stata questa la prima e probabilmente unica volta in cui ‘Ciruzzo ò milionario è stato chiamato dalle “guardie”. Ma da solo, quel colloquio, è bastato agli investigatori a risolvere un enigma decisivo per la caccia al super boss di Secondigliano.

Infatti, già da qualche tempo gli inquirenti erano sulle tracce sul misterioso Re dell’area Nord di Napoli. Il “padrone” dal profilo basso, mai fuori posto, senza azioni eclatanti che ne potessero pregiudicare l’immagine e la sicurezza. Di Lauro era quasi come un fantasma, esaltato, difeso e venerato dalla gente del suo quartiere a cui garantiva lavoro e protezione. Eppure la sua presenza sul territorio era più che reale. Il “sistema” di ‘Ciruzzo ò milionario era più forte che mai, dopo la vittoria della faida contro Antonio Ruocco detto ‘Capa è secciaDi Lauro aveva iniziato a rendere SecondiglianoScampia il fulcro del narcotraffico europeo.

Per questo l’attività degli investigatori e dell’autorità giudiziaria si era fatto più complessa e difficile allo stesso tempo. Ma dalle intercettazioni di allora non erano ancora stati definiti e chiariti il profilo e il ruolo del boss. Ma dopo quell’episodio che aveva coinvolto Nunzio Di Lauro, permettendo alla Polizia di conoscere di persona ‘o Milionario, fu svelato il linguaggio in codice del clan. Agli inquirenti fu chiaro che un certo “Pasquale“, spesso nominato nelle intercettazioni, non era altro che Paolo Di Lauro. Grazie a questa scoperta nel 2002, quattro anni dopo il pestaggio del professore da parte del giovane Nunzio, il Tribunale di Napoli ha emesso il primo mandato di arresto per il padre Paolo. Ma ‘Ciruzzo era già latitante, sarà arrestato tre anni dopo (nel 2005) durante la faida contro gli scissionisti degli ‘Spagnoli, gli AmatoPaganoNotturnoAbbinante.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi