Ultimo aggiornamento venerdì, 18 Ottobre 2019 - 20:22

Pizza e panuozzo di Gragnano incantano New York grazie a Ciro Casella

Cultura
2 Marzo 2017 13:34 Di Valentina Giungati
2'

Ciro Casella originario di Salerno ha portato nella Grande Mela uno degli emblemi italiani per eccellenza: la pizza. Nel cuore della città, sogno di milioni di italiani, ha saputo insediarsi e costruire la sua fortuna con quello che tutto il mondo ci invidia. Tra gli enormi grattacieli di Manhattan nell’Upper East Side sorge il ristorante San Matteo dove tutto è tipicamente in stile nostrano.

San Matteo

Sono arrivato a New York 7 anni fa, senza conoscere la lingua: ho preso e mi sono buttato, come mi buttavo in mare da ragazzino. Al tempo di anni ne avevo 40 ed ero di fronte ad un bivio: il lavoro perso e la cassa integrazione da un lato, la speranza e la paura di raggiungere mio fratello qui in America dall’altro. Ho scelto ciò che avevo nella testa già da un pezzo, ho scelto la speranza. Che detto così suona come una cosa incredibilmente bella, ma non è mai facile lasciarsi alle spalle genitori, figlie, amici. Un po’ tutto e tutti, insomma. La mia più grande vittoria, però, sta nel fatto che mia figlia Marica abbia voluto raggiungermi fin quaggiù. È il segnale più evidente che la direzione sia stata e sia tuttora quella giusta” racconta Ciro alle pagine del Mattino. Lui è simpatico e gioviale, la sua arte è stata fare delle nostre eccellenze una vera poesia per un popolo che ha a portata di mano qualsiasi cosa eppure sceglie ogni giorno di affollare il suo locale pur di avere un pezzettino di Salerno.

Panuozzo

Il “San Matteo” non è la solita pizzeria italo americana: dall’atmosfera alla convivialità, alle materie prime, si percepisce che Ciro ha saputo ricreare uno scorcio delle sue origini a New York. Panuozzo, pizza napoletana, mozzarella di bufala, pane cafone, caffè e piatti italiani inebriano chiunque varchi quella soglia verso il paradiso.

LEGGI COMMENTI