Napoli è stata definita da molti la città più bella del mondo eppure continuamente viene denigrata e messa in ridicolo da falsi stereotipi. Gli stessi media spesso peccano di esercitare un orientamento negativo nei confronti della città partenopea. Facendo delle semplici ricerche si possono trovare sul web tantissimi esempi di “Sputtanapoli“, ma non mancano anche parole di elogio da parte di chi è passato almeno una volta nella sua vita per la nostra meravigliosa città.

turiste-romane-napoli

Sono soprattutto i turisti i protagonisti della corrente pro Napoli, coloro che hanno potuto visitare le bellezze partenopee e restarne affascinati, che hanno potuto assaggiare pietanze tipiche del posto e perché no notare anche che Napoli, un po’ come tutte le metropoli del mondo, ha qualche problema, ma ha anche tantissime qualità. Come riferito alla testata online Napoli Today, una turista romana insieme ad altre sue 7 amiche ha scritto una lettera in cui alcuni miti negativi vengono sfatati: “Sono romana, insieme a 7 mie amiche abbiamo scelto di trascorrere il week end a Napoli. Non nascondo che siamo partite un po’ reticenti con vare precauzioni …ma arrivate lì ci siamo dovute ricredere quasi nell’immediatezza… innanzitutto la gentilezza l’ospitalità, il calore della gente….i colori della vostra magnifica città …alla televisione fanno vedere solo l’immondizia non raccolta, gli scippi, lo sporco, gli avvisi ai turisti. Beh lasciatemi dire una cosa: noi abbiamo visto una città meravigliosa PULITISSIMA la metropolitana un incanto delle vere opere d’arte e io da romana vera e verace dico…ma magari Roma fosse così. Complimenti e un grande applauso ai Napoletani…a presto“.

Insomma, senza voler negare tutti gli aspetti meno positivi di Napoli possiamo anche dire che questa città sta vivendo un vero e proprio periodo di rinascita e che sono proprio i turisti, artefici di questo momento di successo partenopeo, a raccontare quanto sia bello passare del tempo in un luogo che ha da sempre fatto incantare tutti.

 
Loading...
LEGGI COMMENTI
Articolo di Fabiana Coppola
Pubblicato il , in