Sarebbero arrivati in ritardo, poco dopo le 5 del mattino, in vico Duchesca a Napoli per prestare soccorso a una donna in fin di vita.

download

Ci sarebbe questo dietro l’assurda e immotivata aggressione subita dal personale sanitario di un’ambulanza dell’ospedale Ascalesi.

La polizia, che al momento – e bene precisarlo – non ha ricevuto alcuna denuncia da parte dei sanitari in questione, è stata allertata dagli stessi intorno alle 5.30 di questa mattina per placare gli animi di parenti e conoscenti della donna, una 70enne malata terminale, deceduta poco prima del loro arrivo.

Secondo quanto raccolto dagli agenti intervenuti sul posto, a inveire contro autista, dottoressa e infermiere è stata inizialmente la sorella della defunta, che lamentava il forte ritardo con il quale l’ambulanza è arrivata in vico Duchesca.

Secondo invece quanto riporta Il Mattino, i sanitari sarebbero stati aggrediti prima verbalmente e poi a calci, spintoni, pugni e schiaffi. Addirittura l’infermiere sarebbe stato trascinato sulla balconata e sporto dal secondo piano. Una scena inquietante. Una tragedia evitata solo grazie alle grida dei vicini che hanno fatto desistere gli autori del folle gesto.

Si attende ora l’eventuale denuncia del personale sanitario per approfondire e chiarire la questione.

Donna muore in ospedale, parente sfonda con l’auto la vetrata dell’obitorio

Loading...
LEGGI COMMENTI
Articolo di Ciro Cuozzo
Pubblicato il , in