Napoli, pieno centro città, via Toledo. Vicino c’è piazza Trieste e Trento, il Gran Caffè Gambrinus e piazza del Plebiscito. Tuttavia non c’è controllo, non esiste sicurezza. E per l’ennesima volta un pezzo di Partenope è rimasta vittima dei vandali e delle baby gang. I criminali hanno deciso di scherzare col fuoco, nel vero senso della parola.

Napoli, baby gang appicca il fuoco in Galleria Umberto

I fatti

Non bastavano i folli che sono entrati in scooter nei giorni scorsi o i pazzi che hanno sparato all’impazzata in strada. Adesso anche un incendio. Una baby gang ha appiccato le fiamme all’interno della Galleria Umberto a Napoli. I criminali hanno commesso il fatto, probabilmente, per gioco, per fare una bravata. Tutto, come riportato da Il Mattino, è stato ripreso e denunciato dal Consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli: “C’è un clima di terrore in Galleria. È impossibile il riposo a chi vive negli appartamenti e il passaggio a quanti vorrebbero attraversarla. Tra scooter, chi gioca a pallone e criminali che appiccano il fuoco, mettendo a repentaglio la sicurezza di abitanti, passanti e commercianti, questo luogo storico del centro di Napoli è preda dell’abbandono e delle baby gang”

Il video che mostra questi piccoli criminali in azione

LEGGI COMMENTI
Articolo di Andrea Aversa
Pubblicato il , in