Ultimo aggiornamento venerdì, 23 Luglio 2021 - 18:37

Robusta, tatuata e con i capelli corti: l’identikit della finta postina incubo degli anziani

Chi è la finta postina che terrorizza gli anziani. Agiscono in coppia, lui telefona alla vittima, lei preleva i soldi. Ma l'anziana non c'è cascata

Cronaca
21 Luglio 2021 16:25 Di redazione
2'

L’ha telefonata dicendogli che era il nipote e che suo padre, ovvero il figlio della donna che ha risposto, era stato arrestato. Il giovane le ha detto che aveva bisogno di soldi e che in strada l’avrebbe aspettata una postina per il ritiro.

È l’ultimo tentativo di truffa agli anziani registrato in Campania, in particolare a Paestum Capaccio, località in provincia di Salerno. Nella zona di Albanella, contrada Capodifiume, una donna anziana ha rischiato di rimanere vittima di un raggiro.

A raccontare la storia, riportata da La Città di Salerno, è stato il figlio della donna: “Mia madre ha ricevuto una telefonata – dice Alfonsoera da qualche minuto passato mezzogiorno. La voce al telefono le ha detto di essere suo nipote, mio figlio, e che aveva bisogno di aiuto perché io mi trovavo in difficoltà. Le ha chiesto dei soldi che avrebbe dovuto consegnare ad una postina, che si sarebbe recata a casa sua. Addirittura le hanno detto che ero stato arrestato. Le hanno chiesto di uscire di casa, mettere il telefono fuori posto, e di recarsi davanti al supermercato situato a poca distanza“.

Chi è la finta postina che terrorizza gli anziani

Per fortuna la donna aveva intuito che qualcosa non andasse ed ha chiamato il figlio. Dopo averlo avvisato ha chiesto aiuto ad un conoscente che gestisce un centro ricreativo: “Mia madre nel frattempo mi aveva contattato – evidenzia Alfonso – . Ho capito che poteva trattarsi di una truffa ed ho chiamato un conoscente, nostro vicino di casa, che nella contrada gestisce un circolo ricreativo, invitandolo a verificare l’accaduto“.

Ad aspettare l’anziana una donna robusta, con dei tatuaggi e i capelli corti che appena avvistata la compagnia che affiancava la vittima, si è data alla fuga. Nel frattempo erano stati allarmati i carabinieri ma al loro arrivo la truffatrice era già lontana.

I militari hanno avviato le indagini e i dovuti accertamenti del caso. È caccia ai malviventi: il primo passo è la visione dei filmati registrati dalle video camere di sorveglianza poste in zona.

Chi è la finta postina che terrorizza gli anziani
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati