Ultimo aggiornamento mercoledì, 24 Febbraio 2021 - 20:52

Vojagi, il primo album di Dera Sol: un viaggio alla scoperta delle tante musiche che compongono il nostro universo

Musica
17 Febbraio 2021 16:18 Di redazione
3'

L’attesa è finita, il 21 febbraio 2021 sarà online Vojagi, il primo album di Dera Sol, all’anagrafe Maria Giulia Fiorino, che comprende 7 dei 21 brani che ha scritto negli ultimi 8 anni, testimonianza di un viaggio interiore ed esteriore alla ricerca di se stessa. Vojagi, infatti,  significa proprio  viaggio in esperanto.

Si tratta di un album interamente auto-finanziato e auto-prodotto, il lavoro di produzione musicale è hand made, seguito in casa da Antonio Barberio. Vojagi attraversa diversi paesi, esplora la loro cultura e regala agli ascoltatori un viaggio in paesi differenti che però fanno parte del medesimo universo. Le canzoni sono cantate in diverse lingue, dal napoletano allo spagnolo, passando per il francese, l’italiano e l’inglese:Un impressionismo contemporaneo del linguaggio globalizzato“, dice l’artista. 

Dera Sol è un personaggio eclettico, come lo è d’altronde la sua musica. Frutto di un percorso artistico iniziato con il culmine di una carriera nella danza e i primi passi nell’universo della musica. Dopo una crisi mistica ed esistenziale, Maria Giulia scopre nella musica l’arte attraverso la quale trovare ma anche esprimere se stessa, un mondo felice in cui sentirsi al sicuro e poter viaggiare attraverso la melodia delle note. “Scoprì – racconta Dera Sol – che il canto libero di improvvisazione oltre ad essere un modo in cui ascoltavo le mie emozioni, le trasformavo e mi liberavo.. era anche una maniera efficace per tradurre ciò che di incomprensibile accadeva dentro di me in un linguaggio leggibile dalla  mente. Il canto libero rappresentava  dunque per me un potente strumento grazie al quale riuscivo a parlare con me stessa e a capire cosa mi stesse succedendo emotivamente in qualsiasi momento io volessi approfondire”. 

I canti di improvvisazione hanno poi preso sempre più forma, divenendo vere e proprie canzoni, come spiegato dall’artista: “Dopo aver cantato per sentirmi meglio mi veniva poi voglia di scriverle, rifinirle e registrarle. Fu così che negli ultimi 8 anni ho scritto una ventina di canzoni. Maria Giulia ama condividere il suo percorso e lo fa attraverso i vari laboratori di canto libero in diversi agriturismi o individuali, un cammino in cui guida chi lo desidera verso la liberazione della voce interiore, raggiungendo la scoperta del canto libero.

E’ con l’esperienza in un Coro Gospel, in cui Dera Sol cantava come contralto insieme ad altre 40 donne, che Maria Giulia comprende quanto la musica fosse parte integrante della sua vita, riuscendo a riempirla e dandole un significato. A questo si aggiungono l’esperienze come attrice, in teatro, dove Dera Sol ha potuto perfezionare ancora di più la sua presenza scenica.

L’uscita di Vojagi rappresenta sicuramente un importante traguardo per Dera Sol, ma anche un inizio, una spinta verso nuove investigazioni, perché la ‘sete di conoscenza’ di quest’artista è insaziabile e forse è proprio questo il grande elemento della sua musica.

Tracce di Vojagi – Train blues, Más Allá, Mezza noce, Vola mariposa, Moi je m’aime, Dolci sogni, Pajarito

Featuring: Ideazione testi, chitarra e voce: Dera Sol, Chitarra solista: Paolo Pugliese, Percussioni: Riccardo Antonielli, Basso, sintetizzatore e produzione musicale: Antonio Barberio

Per pre-salvare Vojagi: clicca qui

Spotify: “Dera Sol Arte”

You Tube: “Dera Sol Arte”:

YouTube: “Dera Sol”

Facebook: Dera Sol Arte

Instagram: Derasol_Arte

Vojagi, il primo album di Dera Sol: un viaggio alla scoperta delle tante musiche che compongono il nostro universo
LEGGI COMMENTI