Ultimo aggiornamento giovedì, 27 Febbraio 2020 - 08:54

San Giorgio a Cremano, gli alunni in prima linea contro il cancro

L'iniziativa per la Giornata Nazionale della ricerca contro il cancro dell'Airc

San Giorgio a Cremano
25 Gennaio 2020 12:29 Di redazione
2'

Ieri mattina le porte dell’Istituto Comprensivo Massaia sono rimaste aperte per permettere ai cittadini di acquistare le Arance della Salute, e contribuire cosi’ alla ricerca. A vendere le arance sono stati i piccoli studenti della scuola primaria, accompagnati dai propri docenti e dal sindaco Giorgio Zinno che ha contribuito all’iniziativa.

Quest’anno, oltre alle agli agrumi rossi di Sicilia biologici, sono stati messi in vendita, sempre per lo stesso fine, anche vasetti di marmellata e di miele. L’iniziativa rientra nel progetto istituito dalla scuola ‘Cancro io ti boccio‘, in cui sono coinvolti gli alunni di alcune classi, con l’obiettivo non solo di favorire la ricerca, ma anche di sensibilizzare i più piccoli sulla malattia e sul dolore.

Domani 25 gennaio sarà la Giornata Nazionale della ricerca contro il cancro dell’Airc e arance saranno vendute in moltissime piazze.

IL POST SU FACEBOOK –

“Cancro, io ti boccio” 🍊🍊
Oggi sono stato con gli alunni e i docenti dell’I.C. Massaia, per vendere le arance dell’Airc a favore della ricerca.
E’ stata un’iniziativa bellissima a cui va il mio apprezzamento e quello della comunità, in quanto le porte della scuola sono rimaste aperte per far sì che chiunque potesse acquistare gli agrumi e i vasetti di miele e marmellata.

Complimenti al preside Enzo De Rosa e ai docenti che stanno portando avanti anche il progetto “Cancro io ti boccio”, con cui i ragazzi vengono sensibilizzati sin dalla tenera età, sul tema della prevenzione e su un corretto stile di vita.
Il futuro della ricerca comincia in classe. Che i nostri ragazzi siano educatori anche in famiglia, con i propri genitori e i propri amici. 👧🧒

…e chi non lo ha fatto oggi, domani 25 gennaio, potrà acquistare in tantissime piazze, le arance rosse di Sicilia e contribuire alla ricerca dell’Airc, la più importante associazione impegnata nella lotta contro questo terribile male.

LEGGI COMMENTI