Ultimo aggiornamento venerdì, 05 Giugno 2020 - 09:11

Blitz in Portogallo, presa donna latitante del clan Pesce-Marfella: deve scontare 11 anni

Cronaca
6 Agosto 2019 18:02 Di redazione
2'

E’ stata arrestata a Oporto, in Portogallo, Valeria Pane, un 39enne di Pianura, periferia occidentale di Napoli, ricercata dal 12 marzo scorso perché condannata a 11 anni di reclusione e tre in libertà vigilata per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

L’operazione, eseguita dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Bagnoli con la collaborazione della Divisione Sirene e del reparto di Polizia portoghese Unidade de Informaçao de Investigaçao Criminal, è stata eseguita nelle prime ore di martedì 6 agosto.  Le indagini per la cattura sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli -Sezione Esecuzione Penale- che ha emesso il mandato di arresto europeo ed ha autorizzato le ricerche all’estero in collaborazione con la Polizia portoghese.

La donna, dichiarata latitante il 12 marzo scorso e già nota alle forze dell’ordine, è ritenuta organica al clan Pesce-Marfella. Dovrà scontare 11 anni di reclusione e 3 di libertà vigilata per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti commessa tra il 2009 e il 2016, in forza di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli. La 39enne è attualmente detenuta in un penitenziario portoghese in attesa dell’estradizione.

Torre del Greco, ubriaco picchia la moglie: arrestato dai carabinieri

foto di repertorio

LEGGI COMMENTI