Ultimo aggiornamento sabato, 20 Luglio 2019 - 10:14

Noemi, il papà: “Noi restiamo a Napoli, ad andarsene devono essere i camorristi”

"Questa è una città bellissima che si è mobilitata per noi e per nostra figlia. Anche lo Stato ci ha messo la faccia"

Cronaca
15 Maggio 2019 11:20 Di redazione
2'

La rabbia e il dolore erano le emozioni principali che una coppia di genitori legittimamente hanno provato mentre assistevano la propria figlia di 4 anni in ospedale. La piccola, Noemi, a soli 4 anni ha lottato tra la vita e la morte a causa di un agguato avvenuto il 3 maggio in piazza Nazionale.

Per fortuna la bimba ora sta molto meglio, si è svegliata ed è pronta ad iniziare le cure necessarie che dovrebbero consentirle di guarire in modo definitivo. Ma quei giorni sono stati tremendi per Fabio e sua moglie, rispettivamente padre e madre di Noemi. Giornate buie che gli avevano fatto dichiarare di voler lasciare per sempre Napoli, città pericolosa e insicura.

Ma i miglioramenti della figlia ha dato serenità alla coppia e ad oggi, come riportato da Il Corriere della Sera, l’opinione di Fabio è cambiata. “Noi restiamo a Napoli, sono i camorristi che devono andarsene via da questa città bellissima“.

Io non lo so quanto tempo ci vorrà per riuscire a fare di nuovo una passeggiata in strada senza aver paura e senza pensare a quel giorno terribile. Pero’ noi Napoli non la lasciamo. Sono i camorristi che devono andarsene da questa città bellissima, non le persone per bene. Con noi lo Stato ci ha messo la faccia, ha dimostrato il suo lato umano. Ringraziamo tutti e speriamo di poter portare presto nostra figlia dal presidente Mattarella e dal Papa, per pregare e ringraziare Dio. Napoli è una città con un cuore infinito, che oggi ha dato una risposta bellissima. E dobbiamo difenderla tutti insieme: noi napoletani per bene ma anche le istituzioni. Bisogna impedire che diventi ostaggio di chi vuole trasformarla in un territorio di guerra, di chi va a sparare all’impazzata, senza preoccuparsi di fare anche una strage, come poteva succedere quel giorno in cui e’ stata colpita la nostra bambina“, ha dichiarato il papà di Noemi in occasione di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Noemi, il papà: "Noi restiamo a Napoli, ad andarsene devono essere i camorristi"

LEGGI COMMENTI