Ultimo aggiornamento mercoledì, 22 maggio 2019 - 13:48

Napoli, il Comune approva il nuovo piano di assunzioni: 2000 posti entro il 2021

lavoro
14 Maggio 2019 18:17 Di Elisabetta Fasanaro
2'

Duemila assunzioni a tempo indeterminato e determinato tra il 2019 e il 2021: si tratta delle previsioni del piano triennale approvato dal Comune di Napoli su suggerimento di Enrico Panini, vicesindaco e assessore al personale. Secondo il piano le assunzioni dovrebbero partire già quest’anno con 913 posti di lavoro, 600 nel 2020 e 482 nel 2021, per un totale di 1.995 nuovi impieghi.

L’assunzione riguarderà professionisti nell’ambito dell’amministrazione, economia, informatica, educazione, forze dell’ordine, architettura e ingegneria e verrà effettuata tramite lo scorrimento dei profili presenti nelle graduatorie Ripam nel 2010. Il piano prevede anche la stabilizzazione a tempo indeterminato di 416 lavoratori nell’ambito dei lavori socialmente utili, con 100 unità nel 2019; nuovi impieghi a tempo determinato invece per 146 insegnanti di asilo nido presenti nelle graduatorie dei concorsi pubblici dell’ambito educativo-scolastico.

“È un risultato incredibile, da molti anni non si faceva un piano d’assunzione di questa portata – affermano il sindaco Luigi de Magistris, il vicesindaco Panini e l’assessore al lavoro Monica Buonanno – il tutto è ancora più rilevante perché si accompagna ai Piani di assunzione per il 2019 di Asia, Napoliservizi ed ABC. Abbiamo impegnato una spesa ragguardevole grazie ad un lavoro molto attento fatto sul bilancio e sulle entrate dell’ente. In questo modo daremo risposta al bisogno di centinaia di persone che hanno superato un concorso, rafforzeremo uffici e servizi messi in difficoltà anche dai tanti pensionamenti e verremo incontro alle tante esigenze dei cittadini”. Secondo il primo cittadino inoltre “molti dei nuovi assunti saranno giovani”: un modo, quindi, per tentare di contrastare l’esodo sempre più massiccio dei giovani campani verso il Nord Italia e l’estero.

Dopo l’approvazione il Piano verrà inviato alla Commissione ministeriale deputata ad esprimersi nel merito e successivamente verranno avviate le procedure di assunzione vere e proprie già dal mese di luglio.

 

 

LEGGI COMMENTI