Ultimo aggiornamento mercoledì, 22 maggio 2019 - 13:53

“Giro d’Italia”, ecco lo scandalo: Sud escluso dalla gara

Il deputato del Partito Democratico ha parlato dell'organizzazione della famosa competizione ciclistica

Politica
13 Maggio 2019 18:09 Di redazione
1'

E allora chiamiamolo giro di mezz’Italia“, non ha usato mezze parole il medico – deputato Paolo Siani (fratello del giornalista Giancarlo ucciso dalla camorra) nel criticare il prossimo Giro d’Italia.

Infatti, dando uno sguardo all’organizzazione della nota competizione su due ruote, è evidente come il Paese sia stato tagliato in due. Le corse sono previste da Nord fino al Lazio. Dimenticato il Sud.

LE PAROLE DI PAOLO SIANI –

Ma che giro d’Italia è questo. Senza Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna. ‘Nessuna scelta di carattere razzista o discriminatorio’ dichiarano gli organizzatori, ma guardare questa cartina fa davvero impressione. E allora chiamiamolo giro di mezz’Italia“.

IL POST SU FACEBOOK –

"Giro d'Italia", ecco lo scandalo: Sud escluso dalla gara

LEGGI COMMENTI