Voce di Napoli | Navigazione

Cori razzisti contro il Napoli, chiusa la curva Juve: la decisione storica contro i tifosi bianconeri

La norma c’è e con Rizzoli e Nicchi siamo d’accordo: va applicata rigidamente ed esattamente. Subito e con decisione“. Gabriele Gravina, il presidente della Figc non fa alcuna giravolta né passo indietro. Ed è un avviso a tutti: si cambia registro. “Gli arbitri fermeranno le partite applicheranno il regolamento quando sentiranno i cori o saranno avvertiti di insulti razzisti o di discriminazione territoriale provenienti dagli spalti. Poi, se sospendere definitivamente la gara o riprenderla, spetterà al delegato della polizia deciderlo, così come previsto, perché poi bisogna fare i conti con sessantamila tifosi da far uscire“.

Pr i cori a curve unificate del tifo di Udinese e Roma al Friuli e dalla provocatoria insistenza degli ultrà juventini nel loro “Vesuvio lavali col fuoco”, già sabato sera Gravina ha sentito il designatore, Nicola Rizzoli, e Cosimo Sibilia, il suo vicario, e ha deciso che da questo momento in poi gli arbitri non possono più far finta di nulla.

I cori razzisti e discriminatori contro il Napoli non possono essere ignorati per cui oggi arriverà la decisione sulla chiusura della curva della Juventus nell’attesissima sfida di venerdì 7 dicembre contro l’Inter.