Ultimo aggiornamento martedì, 13 novembre 2018 - 19:31

La Luna del Cacciatore, alle 18.45 lo spettacolo della natura: ecco perché si chiama così

Eventi
24 ottobre 2018 12:42 Di redazione
2'

Non perdetevi l’appuntamento con la “Luna del Cacciatore”. Alle 18.45 di oggi, mercoledì 24 ottobre, la luna raggiungerà la sua fase di piena. Si tratta del plenilunio del mese di ottobre e così come per gli altri pleniluni dell’anno, l’appellativo è stato assegnato dalla tribù dei nativi americani algonchini, che facevano differenza tra un mese e l’altro servendosi di un calendario lunare veramente sensazionale.

Come spiega l’Uai, però, non sempre la luna piena di ottobre è chiamata così. Innanzitutto a volte è chiamata anche Luna del Sangue o Luna Sanguigna sempre per via della “spietata” caccia, ma soprattutto, se il plenilunio di ottobre è più vicino all’equinozio di autunno di quello di settembre, viene chiamata la Luna del Raccolto.

Stando ad alcune credenze popolari tra i nativi d’America la Luna del Cacciatore sarebbe più rossa-arancione e grande del solito. Credevano così perché in questo periodo la Luna sorgeva nelle vicinanze del tramonto, e quindi sollevandosi piena all’orizzonte sembrava essere di dimensioni maggiori e più “colorata” rispetto ad altri pleniluni. Uno spettacolo emozionante soprattutto per chi crede nella grandezza della natura.

SPIRITUALITA’ – Secondo alcune teorie, la luna piena di ottobre ha molto a che fare con l’anima interiore. Considerata una sorta di “fase di passaggio”, potrebbe spingerci ad un’introspezione più profonda, spingendoci a riflettere sulla nostra capacità di “lasciare andare le cose”. La calma prima dell’arrivo del freddo inverno.

LEGGI COMMENTI